Traduttore

Se vuoi vedere le mie opere visita il mio sito :

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il marzo 2017 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro
..e per ora mi fermo qui con un caloroso saluto a tutti quanti. Contattatemi come e quando volete: arla_colombo@libero.it

Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

mercoledì 1 luglio 2015

Il mondo emozionale di Mario Aliprandi

Ho il piacere di ospitare un amico artista (non ama definirsi tale) che ho avuto il piacere di conoscere per puro caso durante un viaggio in treno, direzione  Arezzo. Era l'occasione di un ritiro di un premio in un concorso nel quale io venni  premiata per la sezione pittura, mentre "lui"    per le sezioni fotografia e poesia . 
Da allora la nostra amicizia, seppur non ci vediamo spesso,  ma che comunque la si percepisce ed è palpabile,  è diventata un punto fermo, tanto che spesso, con l'amico comune fotografo Giovanni Conti, anche lui presente e premiato ad Arezzo,  sono sempre onorata di una loro visita durante le mie mostre.. 
Sono contenta di ospitarlo anche perchè il  mio invito risale a qualche anno fa, e mi chiedo ancora cosa l'abbia spinto ora  a far conoscere al grande pubblico virtuale attraverso questa mia galleria, il Suo operato. 
Non   ama  molto presentare i suoi lavori, o meglio, li presenta in sporadici concorsi, sono quindi onorata di averlo qui e farò in modo di rendere le Sue emozioni artistiche entusiasmanti, 
E' con piacere che presento alle mie amiche ed ai miei amici lettori, ma comunque a tutti coloro che passeranno di qui :

MARIO ALIPRANDI 
ed il Suo  mondo emozionale 

Da subito, come ci si avvicina a Mario Aliprandi, si ha la sensazione di trovarci davanti ad una persona  schiva e riflessiva, a volte sembra incuta soggezione, proprio per questo suo modo di ponderare ogni parola che esce dalla sua bocca, Mario Aliprandi  si presenta persona pacata, poco loquace, (forse solo apparenza),spesso vestito di scuro, una persona che dà l'ìmpressione,e probabilmente lo è per davvero, che sappia ascoltare,  percepire, meditare e rielaborare.
Un moderno filosofo seppur non ha studiato filosofia. 
Non penso  di sbagliare in questa mia "veloce impressione" e ne ho la certezza quando mi avvicino ai Suoi scatti fotografici o mi accingo a leggere le sue cosi dette ballate /come lui le definisce. 
A volte mi chiedo cosa pensi di me, io che nella mia esuberanza, spesso esterno, sempre nella correttezza, i miei stati d'animo e alcune riflessioni a voce alta, ma poi mi dico che se  la nostra amicizia resiste da anni, vuol dire che tutto sommato ci capiamo e ci stimiamo.

Mario Aliprandi ama manifestare le sue emozioni con la macchina fotografica con la quale coglie attimi particolari. La Sua fotografia   è sempre pulita e quasi sempre dai colori luminosi. 
Si è pure cimentano con  rielaborazione particolari che spesso gli hanno accreditato risultati positivi ai vari concorsi ai quali ha partecipato.
I suoi scatti non sono mai fine a se stessi  in ognuno di esso raccoglie frammenti  della sua personalità che non penso sia facile da cogliere, ecco che allora vediamo la razionalità di uno scatto (l'andare del giorno con le sue monotonie, le radici sicure dove riporre il capo,) ma se poi spostiamo  l'occhio su altri scatti notiamo   romanticismo  malinconia, nostalgia (un amore in corso, un amore vissuto, un amore perso  oppure semplicemente ciò che vorremmo fosse e non lo è).
Mario Aliprandi spazia molto, ma credo che ami la fotografia per pure piacere personale tanto è che non ha mai organizzato una sua personale nonostante sia stato anche da me spronato e nonostante sia anche membro di giurie di concorsi nella sezione fotografia. 
Tagli netti dunque, decisi, tagli che fuoriescono da un obiettivo calcolato ma anche spontaneo e ricco di emozioni. 

Seppur Mario Aliprandi non ha studi letterari, non conosce nulla di metrica, di sintassi , la sua poesia che lui ama definire "ballata" è emozioni allo stato puro. Tutto diventa tale! Le descrizione di ambienti e di luoghi diventano scenografie di un palcoscenico, parte integrante del suo raccontare, del suo far partecipe il lettore. 
Di contro il  "bel scrivere" lo si assapora   quando si prodiga in dialoghi d'amore, in conversazioni che raccontano di vita quotidiana trasmessa alla donna amata, alla donna che in  quel momento di vita gli coglie il cuore, dialoghi trasmessi al lettore con i mezzi congeniali di oggi, (sms col  cellulare).  Mario in questi dialoghi regala il Suo cuore non solo alla destinataria di tali scritti, ma anche alle lettrici che si accostano alla lettura delle Sue ballate. 
Solo una persona che sa innamorarsi riesce a scrivere così come lui sa fare, solo una persona che prova malinconia e nostalgia, gioia e dolore, speranza e delusione, sentimenti-emozioni che in un amore spesso vengono coinvolti. A volte Mario Aliprandi rasenta l'eros, ma lo fa con la delicatezza di una penna raffinata, mai volgare, sempre tendente al trasmettere stati d'animo dove chiunque si può immergersi leggendo storie di normale "amore" o di difficile "amore". 
Mi piace paragonarlo ad un moderno e contenuto "Neruda" soprattutto quando scrive in prima persona ed è facile intuire che  il tutto è autobiografico ed allora ci si immedesima in quella donna che ha potuto godere di così tante attenzioni.
A mio parere con "Bagatella" raggiunge "per ora" l'apice del suo scrivere, ma penso che Mario ci riserverà in futuro altri interessanti scritti dei quali potremo goderne la lettura e le riflessioni.

Carla Colombo
15 giugno 2015 

RECAPITI: 
Aliprandi Mario Via Amigoni, 14 – 23854 Olginate Lc
Cell. 3385281172 – Mail – wooster1960@libero.it

Mario Aliprandi, nato a Rofrano (SA) 

l’11-05-1960, risiede ad Olginate (LC).

La Fotografia da circa trent’anni, e la poesia da un decennio, sono gli hobby che pratica nei pochi momenti di tempo libero. 
Così scrive di sè: 
“Non ho nessuna preparazione specifica, non conosco la metrica, e le mie, più che poesie, credo siano delle prose brevi, ballate romantiche, strumento/pretesto con la quale racconto la donna, gli amori, le malinconie degli amori difficili, sofferti, a volte impossibili, sfoghi nei momenti di incertezza sentimentale”. Malgrado ciò, grazie alla “generosità” delle giurie, tante sono le soddisfazione raccolte, molte sono infatti le opere premiate e segnalate in vari concorsi letterali in tutta Italia, e molte ancora, figurano nelle antologie di altrettanti concorsi.



Vi presento una  suggestiva sequenza di scatti che Mario ha effettuato durante i viaggi in PROVENZA. Lo ha ispirato i campi di lavanda, il sentiero dell'ocra, i girasoli, i negozietti,  ma soprattutto i colori puliti e solari di quella splendida zona,decantata dalle tavolozze di molti maestri d'arte del passato ed ora vediamo una tavolozza positiva e colma di serenità trasmetta con l'occhio di una macchina fotografica, ma soprattutto dall'occhio "attento" di un bravo fotografo.
"ARIA DI PROVENZA"
di Mario Aliprandi  

 un sogno



colori di papaveri 






lavanda...tanta lavanda























tanti colori e.... 














il sentiero dell' ocra 








sole come girasole 





..ed un arrivederci...in PROVENZA 


.....“Non ho nessuna preparazione specifica, non conosco la metrica, e le mie, più che poesie, credo siano delle prose brevi, ballate romantiche, strumento/pretesto con la quale racconto la donna, gli amori, le malinconie degli amori difficili, sofferti, a volte impossibili, sfoghi nei momenti di incertezza sentimentale”..Mario Aliprandi 

"BALLATE"  DI MARIO ALIPRANDI

TUTTE LE VOLTE CHE TI AMO

Ho labbra piene di baci da baciarti
e mani piene di carezze da carezzarti.
Ho braccia piene di abbracci da abbracciarti
ed ho un cuore pieno di ti amo da rovesciarti addosso, da farti annegare.
Ho un ti amo all’aurora, perché renda buona la tua sveglia che suona.
Ho ti amo per quando ti pettini, quando ti trucchi…
quando esci di casa.  
C’è un ti amo per le suggestioni dolcissime
che mi procurano i tuoi occhi
e ti amo ninna nanna per cullarti
quando i tuoi occhi si abbandonano al sonno.
Ci sono ti amo da farti scorrere addosso, morbidi,
come quel tuo vestito morbido,
e ti amo delicati, che carezzandoti, ti scivolino sul corpo
goccia a goccia sotto la doccia.
Ho ti amo da offrirti al posto di un fiore
ed uno arcobaleno per spazzar via il veleno.
C’è un ti amo spudorato da urlarti al telefono
e altri 2469 da sussurrarti in messaggio.
Ho ti amo al sale per quando ti manca il mare,
e ti amo offella se vorrai nutella.
Ho ti amo camomilla perchè tu sia quantrilla,[1]
e ti amo ruffiani mentre ti sfioro la mano.
Ho ti amo stesi fuori ad asciugare,
perché hanno raccolto le tue lacrime e ti amo pieni di
pianto, perché non c’erano ad evitare quel pianto.
Ho tasche colme, straripanti di ti amo!
Ho un ti amo per quando non ti senti amata,
e tanti ti amo per quando non t’ami.
Ho ti amo di cure per quando avrai dolore
ed uno di scuse per quando ho offeso il tuo cuore.
Ho ti amo di gioia per quando sei contenta
e altri da farti indossare quando non ti vedi bella.
Ho ti amo profumati di maggio,
perché sei la primavera che mi seduce, che mi da coraggio,
e ti amo da spargere sotto la luna…
Perchè sia la luna il tuo portafortuna.
C’è un ti amo per te che sei poesia e carnalità,
che sei musica e melodia, per te che ti offri e ti ritrai,
che col tuo corpo di donna, con la tua voce bambina,
col tuo seno timido, ma al tempo selvaggio, audace:
dai forma e sostanza ai miei sentimenti, ai miei desideri.
Ho ti amo con vibridi[2] di passione,
perché la passione è la tua luce migliore…
Perche sei tu il mio tempo migliore.
Ho ti amo silenti per quando non mi permetti di dirti ti amo,
e ti amo imbronciati come le tue labbra quando sono imbronciate,
ma io sono qui per tempestarle di baci. Ho ti amo per quando
mi lasci e te ne vai, e tanti ti amo, perche già lo sai:
ti batterà forte il cuore, ti mancheranno
i ghirigori delle mie dita sulla tua pelle, e allora:
“brontolando amore”, “cucciolando tesoro” mi verrai a cercare.
Ho un ti amo da farti trovare sotto l’albero di Natale
ed uno che dia lusciori[3] al tuo capodanno.
C’è un ti amo da regalarti incartato, una sorpresa,
un’idea elegante per il tuo compleanno.
Ho ti amo con le ali, perché tu possa volare
e un ti amo diamante, perchè tu sei importante.
C’è un ti amo innamorato, innamorato della tua voce,
del tuo dolce sorriso, ed un ti amo
dolce com'è dolce il tuo viso.
C’è un ti amo che ti scaldi quando viene sera , e un ti amo
perché: “Is ogus tuus, alluttus che su fogu, sa bucca tua,
prus frisca de una rosa, in su coru
m’hant fattu cussu giogu, chi ddi nanta, sino sbagliu, amori”.[4]
Delicata fuggente farfalla, ho tanti ti amo per dirti ti amo e,
ricoperto di polvere, fuliggine
e ruggine c’è un ti amo fanè, inutile, vano…
E’ il mio ti amo per quando non t’amo.
                                              


[1] Tranquilla
[2] Brividi
[3] Splendore, luce
[4] Trad. I tuoi occhi fiammeggianti, la tua bocca più fresca di una rosa, mi hanno fatto in cuore quello scherzo…
   Che se non sbaglio, si chiama amore. O. Bacaredda da “A Lugori”

Tutte Le Volte Che Ti Amo                                                                          


                                                                                                          Mario Aliprandi 


BAGATELLA 

C’è una luce stamani che invita alla leggerezza… Tiepidi raggi di
sole, che hanno voglia di giocare, mantengono a mezz'aria, in un
delicato vortice migliaia di pistilli, di pollini multiformi - profumati.
Un’idea di vento, una brezza leggera mi sussurra: “Sorridi”.
Lei cammina con andatura ritmica dovuta certamente alla musica che
ascolta dalle cuffiette rosse e da cui, mentre mi viene contro, lieta si
lascia soggiogare… Gli occhi socchiusi, assenti, anziché sminuire, (se
possibile) esaltano ancor di più il suo fascino, la sua bellezza. Senza
interrompere il passo, per coccolarsi, porta alle labbra un pasticcino
che morde con dolce, spontanea voluttà, com’è dolce la sua espressione
come immagino debbano essere dolci quelle labbra, quando a metà, tra
l’infantile e il seducente, un dito, le sfiora a raccogliere una goccia di crema
prima di sparire, di perdersi, nel piacere della sua avida bocca socchiusa.
Una corta gonna, gremita di fiori colorati, vola via nel vento ad improvvisare
una danza leggera, sensuale, che scopre le sue provocanti, perfette gambe
gambe sveglie, curiose, gambe che sembrano dirmi: “Guardaci, la primavera
è qui, siamo noi, siamo solo noi i custodi del tuo desiderio, del tuo piacere
segreto”. Di rapina, colgo in lei il brillio di un sorriso, ed è quasi folle, ma in quel
mentre, in quello stordimento, mi è parso che fossero proprio loro, le sue sfacciate
gambe a sorridermi compiacenti, complici, a confermare che sì, la primavera è
proprio lì, profumata, intrigante… Lei balla spinta dalla sua silenziosa musica, io
vibro al silenzioso canto del suo corpo. Vicinissimi c’incrociamo entrambi assorti
nei nostri pensieri, nei nostri mondi privati, lei non sa, non può sapere, che per un
lungo interminabile istante, il mio mondo, il mio intimo mondo… En passant è lei.
E siamo oltre, ma… E’ un attimo, la mia attenzione torna a posarsi su di lei, sulla
sua schiena nuda che sinuosa si allontana, e per un nuovo lunghissimo istante
i miei occhi ubriachi, ebbri, indugiano, fissi lì a rubare, a catturare con un ultimo
sguardo, (prima che si perda tra la folla) la primavera che si allontana, che fugge
via su due gambe sconosciute… “Quanto piace al mondo è breve sogno”[1].
Riprendo il cammino con ancora impressa, nel labirinto della mente mia, la sua
immagine… Un’istantanea in negativo che sognante va.
Fiori d’arancio olezzano al vento… Seguo il suo consiglio e… Sorrido.



[1] Petrarca. Canzoniere



-------------------------


      ED ANCORA

BACIO DI DONNA
ETERNAMENTE DURA
BACIO DI GIUDA

------------------------------

ENTRASTI NEL MIO CUORE
INTRAPPOLATA NON PUOI PIU’ USCIRE
LABIRINTO D’AMORE

------------------------------

NON SO NUOTARE
AMO UN’ISOLA: LEI
SFIDO IL MARE

----------------------------------

e così scrivevo sul mio blog nel 2011  ....

In occasione dell'esposizione della mia nuova personale "UN ATTIMO..E' EMOZIONE", ho avuto ancora una volta il piacere di salutare   gli ormai consolidati "Amici" che mi pregiano sempre della loro visita durante appunto questi appuntamenti con la mia pittura.
Parlo di Giovanni Conti e Mario Aliprandi, due bravissimi appassionati fotografi della mia zona.
Quest'ultimo, Mario, oltre ad essere un bravo fotografo dall'occhio attento e sensibile mi ha omaggiata di una sua fatica letteraria "Made in Mario" come dico io quando descrivo un "qualcosa" creato artigianalmente dall'artista.
Mi sono travata fra le mani, con un certo stupore, misto ad apprezzamento, un piccolo volume dal titolo :
LA DONNA DEL TRENO

che in qualche modo mi vede coinvolta, anche se giustamente solo in modo introduttivo nel libro, ma presente  realmente nel vissuto, poichè descrive un "particolare incontro" che noi tre...cioè Giovanni, Mario ed io, abbiamo avuto durante il tragitto ferroviario che da Arezzo ci riportava a casa dopo aver ritirato un premio per un concorso in quel di AREZZO.


Non avrei mai immaginato che tutto questo potesse diventare  un "racconto" ed invece  Mario,sempre così sensibile,  si è dato da fare  ed ha sviluppato uno scritto secondo me  pregevole e molto accattivante in alcuni passaggi. 

Mario  ha già avuto un riconoscimento per questa Sua fatica, e poichè  mi ha chiesto un mio spassionato parere 

mi sono permessa di scrivere :
---
Con delicatezza e sensibilità Mario ha colto   i tanti aspetti di un animo non certamente semplice. Ho apprezzato moltissimo l'introduzione che non si perde in scontati preamboli, forse perché mi è sembrato di rivivere appieno quel giorno, ma non è da meno neppure l'introduzione dei due personaggi (gli altri viaggiatori) che seppure marginali, hanno dato movimento al racconto stesso.
In questo racconto,  rispetto agli altri precedenti  di Mario che ho avuto modo di leggere, ho notato che la scenografia è marginale, forse inesistente, tutto si focalizza sul rapporto d'amore di Roberta e della sua infanzia-vita con riflessioni, considerazioni e tanto altro.
Porre   l'accento sulle varie fermate del treno nelle varie stazioni fa sì che il viaggio  sia molto "vivibile" ed invita il lettore ad entrare in quella carrozza e farne vogliosamente parte.
Anche questa volta Mario , secondo il mio modesto parere, ha fatto centro!!!.







ED ANCORA:

UN CUSCINO PER LA BUONANOTTE
(UNA STORIA D'AMORE) 
collana Le schegge d'oro Montedit - finito di stampare nel febbraio 2012
Raccomandabile...un piccolo volume che si legge tutto d'un fiato e che non si vede l'ora di arrivare alla fine per sapere-conoscere il finale......(ma non voglio rivelare nulla)
Un dialogo di due innamorati  coinvolti in una storia d'amore clandestina , fatta di sms proprio come oggi viene vissuto un amore clandestino . 
Un estratto di conversazioni interminabili che assaporano di proibito e della scoperta i  " di un dito nella cioccolata " .
. Potrebbe sembra una storia  come tante, magari scontata, ma raccontata con il dialogo  di sms diventa originale, intrigante  e coinvolgente.
Carla Colombo


  



costo di copertina : € 8,2o 




97 commenti:

  1. Cara Carla, mi pare che Mario Aliprandi sia un vero talento! Sia come poeta e che fotografo, mi hanno affascinato quelle grandi piantagioni di lavanda quei colori viola intenso, complimenti al grande artista.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bnevenuto Tomaso ad inaugurare come primo lettore la mostra del mio amico Mario..che come dici,..è proprio bravo.
      Grazie di cuore. ciaooo

      Elimina
    2. Mario Aliprandi05/07/15, 15:21

      Caro Tomaso, ti assicuro che non è affatto difficile sembrare un grande artista, quando ci si tro a davanti a così tanta bellezza naturale... Credo che basti avere un buon colpo d'occhio e lasciarsi guidare dal sentire interiore... È quello che ho fatto io.... Grazie comunque.

      Elimina
  2. Ciao Carla, complimenti a te che ci sai dare l'opportunità di conosce artisti di grande sensibilità e ricchezza umana,come
    in questo caso,Mario non è solo un maestro della fotografia ma dai suoi scritti è pure un maestro del saper vivere.chi non vorrebbe
    Sentirsi dire le sue parole di "tutte le volte che ti amo"! Fortunata la la donna che sa ricambiare il suo amore.
    Poi mi dici dove trovare il libro " un cuscino per la buonanotte".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Pina
      è un amico al quale dedico con piacere questa personale,
      LO contatto e ti saprò dire per il piccolo volume, piccolo ma denso di accattivanti emozioni,
      ciao e grazie

      Elimina
    2. Pina...lo puoi trovare qui ad una modica cifra. Mario non ne ha di disponibili.

      http://www.ibs.it/code/9788865871355/aliprandi-mario/cuscino-per-buonanotte.html

      Elimina
  3. Buona sera Carla, buona sera Mario.
    Premetto che non conosco l’arte della fotografia (nel senso che non so fare foto) ma resto incantato davanti a immagini che esprimono emozioni.
    Spesso si dice che i grandi fotografi sono quelli che colgono l’attimo, che scattano molte fotografie e fra le tante c’è lo scatto che esalta l’arte, che spicca sugli altri, io da profano, penso che il fotografo attenda l’attimo, o meglio, lo crea. Penso sia naturale che un attimo prima di fare il fatidico click ci si renda conto del paesaggio, del fiore o di un viso, a quel punto con la giusta luce, la posizione adeguata o l’espressione perfetta, si scatta, ecco che la creazione dell’attimo viene immortalata per sempre.
    Non sto a chiedere se hai (mi permetto di darti del tu) usato filtri o sei intervenuto in post-produzione, non ha importanza, ciò che conta è l’emozione che l’immagine ci da.
    La sensazione di benessere che il “mare” di lavanda trasmette è terapeutica, l’isoletta è veramente un sogno, sia per quello che rappresenta sia per come viene ritratta.
    Scorci suggestivi che ci dicono: lascia tutto e parti. Spesso la semplicità non è facile da fotografare, ma queste immagini raccontano il contrario, come “il sentiero dell’ocra”, fotografie che riproducono il silenzio e la maestosità della natura, così come l’intenso giallo dei girasoli.
    Riguardo alle opere letterarie diventa più difficile commentare, l’immediatezza dell’immagine, con il continuo mutare nel tempo, ci permette di vedere cose che domani potrebbero cambiare, al contrario, lo “scritto”, meno soggetto a modifiche interpretative a lungo termine, ha bisogno di una più profonda ispezione, le parole che hai scritto s’intrecciano pian piano, e spesso la rilettura ci da la piena essenza del pensiero di chi l’ha creata.
    Come ricordo spesso tutto è opinabile, a maggior ragione ciò che ho scritto, senza ombra di dubbio ti faccio i più grandi complimenti, fotografie favolose e “ballate” intense che mostrano la passione per quello che si desidera realizzare.
    Ringrazio e saluto la bravissima padrona di casa Carla per la bella presentazione e l’ospite Mario per i deliziosi lavori.
    A presto, Romualdo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ed io ringrazio te Romualdo che come al solito sai cogliere l'essenza di ciò che propongo. Io sono un po' di parte perchè ario è un amico ma ti assicuro che tutto questo suo esprimere è trasmesso con tanta semplicità e senza ostentazione. Scatta foto perchè ama farlo. Io l'ho visto all'opera durante la nostra visita ad Arezzo e sembrava volesse cogliere non sono l'attimo ma soprattutto l'interiorità del momento. E' abbastanza complicato Mario, non si accontenta di poco, è perfezionista e poco incline alla improvvisazione. Forse mi sbaglio, ma a distanza di anni e di poca frequentazione ho questa mia opinione. (Mario mi smentirà) . La parte letteraria credo che nasca dalle sue riflessioni e dai momenti vissuti concedendosi tutto ciò che può per cogliere tutto ma proprio tutto di ciò che è possibile vivere. Penso che in Mario prevalga sempre la volontà di vivere il giorno secondo le proprie aspettative senza lasciarsi influenzare da eventuali ostacoli o difficoltà. (..e magari sbaglio tutto :-)
      Grazie Romualdo. ciaooo

      Elimina
  4. Carla, due piccioni con una fava, così si dice? Qui hai proposto un artista con bellissimi scatti e con degli scritti altrettanto superbi e coinvolgenti. Sfido qualsiasi donna a restare inerme su queste lodi.
    Complimenti al tuo amico ed a te per averlo proposto con tanta eleganza.
    ciao e buona estate
    A.G.MOTTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così, due in uno :-) Mario ne sarà felice. ciaooo e grazie come sempre per le tue visite.

      Elimina
  5. Stavolta l'ambìta "Vetrina" di Carla Colombo presenta un artista versatile, poliedrico, capace di spaziare qua e là fra vari generi, come ad esempio fotografia e versi.
    Le immagini risultano di ammirevole equilibrio compositivo: soggetti, inquadrature, luci, colori, tutto è ben assortito e propongono angoli e panorami paesistici pittoreschi, tranquilli, di notevole impatto emotivo, dai quali è assente (forse volutamente) l'uomo.
    In una sola istantanea è presente una donna, che assume quasi il valore di musa ispiratrice.
    Nelle opere che ritraggono i solchi fioriti sembra di cogliere qualche assonanza con Paolo Bisonni, così com'è innegabile il magistero esercitato dalla pittura Van Gogh.
    I brani di Aliprandi risultano piani, robusti e pregnanti, sicché ciò che si legge rimane anche dopo aver chiuso la pagina.
    Più che poesie in senso stretto, le sue sembrano componimenti in prosa, come quello intitolato: "Bagatella", provvisto di notevole originalità e capace perciò di suggestioni.
    L'artista ha tenuto a precisare la mancanza di un back ground culturale specifico, sta di fatto comunque che la sua arte "s'impone" per una non comune capacità comunicativa.
    Cordiali saluti ad Aliprandi ed alla gallerista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Nigel e ri-bentornato. Mi piace questo tuo termine "ambita" ..in effetti devo dire che sta andando alla grande viste le richieste spontanee che mi giungono, ma questo è merito anche dei fedelissimi che giungono su queste pagine per il semplice gusto di conoscere ed apprezzare l'arte di chi propongo che magari non avrebbero modo di conoscere. (della serie chi si lode....)
      In base alle tue superbe conoscenze riesci sempre ad entrare nel "cuore" di coloro che esprimono con le diverse tecniche i propri stati emozionali.
      Io lo apprezzo molto e penso che anche il mio ospite ne sia alquanto lusingato e compiaciuto.
      Un salutone e buona estate (a proposito - hai visto che Mario è nato in provincia di Salerno?)

      Elimina
    2. Ciao Carla,
      grazie per la stima, che contraccambio.
      Mi fa piacere che Mario sia nato in Campania, tra l'altro proprio in provincia di Salerno vive mia sorella.
      Colgo l'occasione per inoltrarti il saluto di Luca Iovine, che ti è sempre grato; chissà che in futuro non si possa pensare di replicare l'operazione dell'anno scorso, con una nuova mostra ^___*
      Comunque, dopo le vacanze, spero di fare due chiacchiere a voce.
      Buona estate anche a te e famiglia.

      Elimina
    3. Contraccambia il saluto a Luca, lo ricordo con molto piacere.
      La mia "galleria" è aperta...
      ciaoooo

      Elimina
  6. Mario Aliprandi

    Ciao Carla
    Che dire... più che grazie ai tuoi ospiti!
    I loro commenti ed i complimenti non possono che far piacere ed in parte inorgoglire. Grazie a tutti voi.
    Tolgo qualche dubbio a Romualdo circa le fotografie... Esse sono il frutto di ben tre distinti viaggi in Provenza, il primo con ancora le diapositive, per cui posso garantire che l'intervento in post-produzione si limita alla correzione sul colore ed un po' sulla luminosità, naturalmente, sia gli scatti analogici che quelli digitali sono state effettuate con l'uso di un buon polarizzatore.
    Questo è quanto... Grazie ancora
    M. A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccoti qui....ce l'hai fatta! Chi la dura la vince !
      Spero che ti diventi sempre più facile interferire con i miei amici che commentano. Se hai bisogno sono qui.
      ciaoooo Mario

      Elimina
  7. Così mi scrive in privato Alex Fumagalli


    Data: 03/07/2015 13.18
    A:
    Ogg: R:

    grazie Carla,scatti stupendi,in particolare quelli della Provenza che ho ammirato dal vivo,complimenti a MARIO ALIPRANDI.ciao:alex

    RispondiElimina
  8. molto belle le immagini, ma gli scritti mi hanno proprio sorpresa: se non avessi letto l'introduzione ma solo gli scritti, avrei creduto si trattasse di una donna. Non è un giudizio sessista ma un complimento, in quanto solo un uomo molto sensibile e capace di mettersi nei panni degli altri può essere così entusiasticamente romantico!!! Complimenti Mario ed un augurio che le tue opere vengano conosciute da un pubblico vastissimo perché fanno bene all'anima e perché ti meriti un grande successo anche se è evidente che non è la cosa che cerchi!!! Ciao Carla ben tornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così Marina, Mario non cerca successo, ma è cmq contento se i suoi scritti sono riconosciuti e vengono premiati nei pochi concorsi ai quali si presenta (come è già successo)
      Mario ha bisogno di una tiratina di orecchie, perchè è un po' pigrone e non regala tanto le Sue capacità...è diciamo... un po' tirchio nel regalare le Sue emozioni, eppure le sa esternare molto bene.
      Hai detto bene, potrebbero essere scritti ad appannaggio di una donna, visto la sensibilità, ma sfatiamo il luogo comune...anche gli uomini sanno essere sensibili basta che gli si tocchi la carda giusta.
      ciao Marina e grazie.

      Elimina
  9. Sono ancora emozionata, ho appena letto le ballate di Mario Aliprandi. E che dire poi di Roberto Ortensi? Come mi piacerebbe che mi facesse il ritratto con i suoi pastelli! Grazie Carla, è bello sapere che esistono persone come voi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Gianpiera e ben arrivata su questa mia galleria virtuale.
      Vedo che ti destreggi bene con il web?
      Qui ti puoi sbizzarrire come vuoi, basta che clicchi a destra il nome dell'artista ed esce la propria arte. Ogni mese ne propongo uno quindi se ti va continua a seguire.
      ciaooo a presto

      Elimina
    2. p.s. dimenticavo se vuoi segui anche il mio blog ma lì ho eliminato lo spazio commenti per impossibilità a seguire tutto. http://artecarlacolombo.blogspot.com

      Elimina
    3. Buongiorno Gianpiera per il ritratto basta che mi manda un foto via mail (roberto@ortensi.it)
      Roberto Ortensi

      Elimina
  10. Conosco Mario da oltre 20 anni e ne ho sempre apprezzato le qualità umane e professionali. Uomo profondamente sensibile, riservato e quasi schivo nell' esternare i suoi stati d'animo che poi riversa nei suoi scatti e nelle sue ballate. Attraverso le sue fotografie è in grado davvero di "scrivere con la luce", nel senso di usare questo mezzo per "parlare" al mondo. "Un'immagine vale più di mille parole" (Confucio).
    Le immagini proposte, in particolar modo le grandi distese di lavanda, trasmettono una sensazione di estrema serenità che solo le piccole cose sanno regalarci.
    Bravo Mario continua a farci dono dei tuoi attimi. Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario Aliprandi05/07/15, 15:24

      Ciao Angela sai quanto io ti stima e quanto consideri importanti i tuoi giudizi, ecco perché trovo le tue parole molto importanti e nello stesso tempo impegnative e di sprone per i lavori futuri. Farò si, spero, che anche per il futuro la tua stima non venga scalfita.
      Grazieeeeee
      Mario

      Elimina
    2. Ciao Mario, bellissima questa pagina dedicata alle tue passioni , sei sempre cosi modesto ma hai cosi tanto talento , mi piace molto il girasole mi sembra di entrarci dentro e sentire il calore del sole che lo illumina ....bellissima foto , ciao a presto. Francesca Cli :)

      Elimina
    3. Mario Aliprandi

      Ciao Fra grazie per essere passata anche tu a dare un'occhiata ai miei lavori... sempre generosi i tuoi giudizi.

      Un caro abbraccio
      Mario

      Elimina
  11. Ciao Carla Buongiorno Mario. Non sono mai stata in Provenza ed attraverso queste foto cerco proprio di immaginare come possa essere attraente e lo è.Le foto sono proprio simboli particolari di questa terra.
    Ho letto i testi e mi sono avvolta in queste parole suadenti e nella descrizione di bagatella che ho avuto la sensazione di vederla esattamente, così come vine descritta
    Un complimento grande ad entrambi, le tue recensioni Carla sono sempre azzeccate.
    Buona domenica
    Graziella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carla Colombo06/07/15, 10:31

      GRAZIE Graziella anche questa volta di essere intervenuta nella pagina di Mario. Ciao e buona estate

      Elimina
  12. Stile veloce ma accattivante , ti tiene incollata alle sue parole dall'inizio alla fine poi ti lascia con una nuova visione, una marea di emozioni e riflessioni .
    La fotografia ritengo sia eccezionalmente, prorompente .... ti entra nel cuore, nello stomaco nella mente ti immobilizza, ti fa pensare, ti fa sognare!
    Complimenti Elisabetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così ELisabetta....resti lì...ed aspetti il finale. Grazie per essere passata e spero di leggerti ancora.

      Elimina
    2. Mario

      Eli che ti devo dire..... Sono io che continuo a rileggere le tue bellissime parole!!!!!!!
      Se in un futuro prossimo, dovessi ricevere un premio per i miei lavori, fotografici o letterari, sono proprio queste parole che vorrei sentire come motivazione.
      Eli grazieeeeeee!

      Mario

      Elimina
  13. Milena B .05/07/15, 15:00

    Bellissima presentazione della Carla Colombo, come sono belli sia gli scritti che le fotografie. Anke se li conoscevo gia', e' stato comunque un piacere. Bravo Mario! avanti cosi'! milena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario Aliprandi
      Salve Milena, grazie mille... Lei conosce i miei tempi... ma cercherò di non fermarmi.

      Grazie ancora
      Mario

      Elimina
    2. grazie Milena..felice che l'hai apprezzata..ma non mi è stato difficile. salutoniiii

      Elimina
  14. Lella T.
    Ho scorso rapidamente parole ed immagini non "tanto per", ma con l'intento di soffermarmi solo su quelle in cui avrei trovato un senso. E con stupore sono tornata a riguardare d'accapo, a rileggere, colpita dalla luce e dal respiro delle opere. Grazie Mario.
    Lella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario A

      Ciao Lella
      Conoscendo la tua severità di giudizio, le tue parole fanno doppiamente piacere. Così, mi astengo da ogni ulteriore commento, limitandomi ad un sentito GRAZIE.
      Ciao
      Mario

      Elimina
    2. ..ed io pure... grazie Lella.per il passaggio.

      Elimina
  15. Grande capacità si suscitare emozioni, sentire la pelle d’oca istante dopo istante, frase dopo frase. Leggendo i suoi scritti succede che tu sei lui (l’autore ), senti il peso delle parole, senti il suo respiro affannato, veloce, stanco, rassegnato o forte e costante,ma allo stesso tempo permane una leggerezza che ti fa muovere e vivere ogni sentimento ed emozione intensamente, poi alla fine della lettura ti riporta a terra e il sogno è finito, lasciandoti uno spazio nuovo che potrai ritrovare ogni volta che lo vorrai … pensieri e parole da vivere, da indossare!
    Foto stupende, mi sembra di camminare tra la lavanda, accarezzarla sentire il suo fresco profumo, vedere il suo avvolgente colore e sentire nell’aria sensazioni inebrianti, seducenti …
    Mi permetto di lasciare un commento anche sul libro “ un cuscino per la buonanotte” . Si è vero, si legge tutto in un fiato, ma la nota eccezionale sta nel gioco \ rapporto che l’autore propone al lettore, spesso si torna indietro per rileggere le risposte dell’uno o dell’altro amante e inevitabilmente si pensa a cosa potrebbe rispondere, cosa avresti risposto tu al suo posto … per questo risulta accattivante, ti tiene fermo sulle parole che leggi mentre la mente viaggia nel mondo sperduto e incantato dell’amore con le sue incertezze, debolezze, il suo impeto e la sua potenza!
    CB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie CB non voglio aggiungere nulla a questo sentito commento. RIschierei di rovinare qualcosa di bello.
      Grazie ancora.

      Elimina
    2. Mario

      Dolce, dolcissima C B.
      Comincio questa mia risposta con una contraddizione in termini. si perché per il sentimento e la stima che provo nei tuoi confronti, sono portato a pensare che tu dia sempre il massimo, il meglio. Ed è così, eppure, ogni volta è anche una piacevole sorpresa, come lo è stata leggerti. Come se tu, ogni volta tagliassi per prima un traguardo, ma poi non contenta, lo stesso traguardo, lo ponessi 100 metri più avanti per rivincere ancora. La tua è stata una analisi puntuale e precisa che mi riempie di orgoglio. Ma non ti ringrazierò per questo. Sai bene quanto odi i tuoi ringraziamenti, che sembrano messi li apposta per dilatare la distanza tra di noi, per cui non sentirai nessun grazie. Per contro, approfitto di questo spazio per chiederti una cosa in modo ufficiale. In un futuro, che immagino prossimo, comincerò la stesura di un nuovo libro, non una storia d'amore, ma spero altrettanto interessante! Ecco, io spero, ci terrei tantissimo, ( tu prenditi pure il tempo per rifletterci) se volessi essere tu ad avere l'onere e l'onore di scriverne la prefazione.
      Esco un attimo fuori dal seminato per dirti che: Per quanto riguarda l'inferno raccontato da M. K. io non lo temo affatto, per me il solo, unico vero inferno è la tua indifferenza.
      Visto che ti è piaciuto tanto il gioco/rapporto creato nel libro con i lettori, concludo questo mio intervento, lasciandoti i miei saluti criptati, così costretta a riprendere in mano il libro, chissà che, tentata ancora una volta, non ti soffermerai a rileggerne qualche pagina!
      Cuscino; pag. 39, ore 04.50
      Bacio
      Mario

      Elimina
  16. Conoscevo l'amore di mario per la fotografia ma non la vocazione letteraria, complimenti !!
    E' un dono da coltivare con cura questa capacità di provare emozione e di saperla comunicare attraverso le immagini ma soprattutto attraverso la parola. Bravo!!
    Margherita D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BUongiorno Margherita e grazie per essere passata in questa mia galleria virtuale che dedico questo mese a Mario. salutoni

      Elimina
  17. Mario

    Ma che posso dire di più... Il solo sapere che è passata da qui, mi riempie di gioia. Questo è per me, un regalo bellissimo.

    Grazie mille
    Mario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. complimenti Mario...la tua personale sta andando alla grande!!!!!!!
      ciaoooo

      Elimina
  18. Questa mattina la tua pagina mi ha portato compagnia. Ho ammirato le foto e letto le poesie e mi sono addentrata in un mondo particolare denso di emozioni visive e di cuore. Ti ringrazio ma soprattutto faccio i complimenti al tuo artista del mese ho apprezzato e che seguirò ancora se vedrò cose sue.
    ciao Carla
    Franca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Franca...fa un caldo pazzesco e averti dato un po' di sollievo non è poca cosa.
      Grazie mille anche a nome di Mario.
      ciaooo e buona domenica

      Elimina
    2. Mario

      Grazie mille Franca per l'interesse e l'attenzione mostrata nei riguardi dei miei lavori.

      Mario A.

      Elimina
  19. Francesca P.13/07/15, 20:40

    Caro Mario,
    colgo l'occasione per dirti pubblicamente che TU possiedi proprio l'anima del vero poeta, le tue poesie nascoste nel cassetto hanno ali e chiedono di volare. Le tue foto e in modo particolare le tue splendide poesie fanno battere il cuore a 1000, spezzandolo alle volte ... perché tutto ciò che scrivi o fotografi fa rivivere un mix di emozioni difficile da spiegare a parole ....una sensazione che prova solo per chi si accosta alle tue opere. Il tuo talento arriva dove niente può arrivare perché il mittente è un cuore pieno di emozioni e il destinatario un cuore bisognoso delle stesse. Per te far poesia non è semplicemente scrivere parole. È invece amarle, soffrirle, viverle. È dare voce ai propri sogni. La bellezza nel leggere la tua poesia è l'anima tradotta in versi ed impressa su carta.Insomma Mario hai vero talento ...usalo!
    AD MAIORA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questa volta mi trovo a non aggiungere nulla questo bel commento di Francesca. Mi limito a ringraziarLa per essere passata su questo mio spazio ed a renderLe merito per il Suo scrivere.

      Elimina
    2. Mario

      Ciao Francesca.
      Le tue parole sono di una bellezza imbarazzante, chi mai crederà che non ti abbia pagata per scrivere un simile commento!!!!!
      Scherzi a parte sono molto contento, soprattutto perché so, che sono parole sincere e spontanee. Parole molto generose, proprio come sei tu!
      Un caro abbraccio

      Mario

      Elimina
  20. Conosco personalmente Mario Aliprandi perché è venuto a visitare alcune mie mostre, mi avevano detto che era un bravo fotografo, ma ora che ho visto le sue opere posso senza esitazioni affermare che è un GRANDE ARTISTA! Le sue foto sono pregne di colore e poesia, i suoi scritti trasudano emozioni e sensazioni palpabili! Complimenti sinceri Mario!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario

      Grazie Adelaide... I complimenti, come si può ben immaginare, fanno sempre piacere, ma quando questi arrivano, da persone che hanno fatto dell'arte, una loro ragione di vita, ebbene, assumono ben altro spessore, da semplici apprezzamenti, si trasformano in motivazioni critiche che gratificano.Ti ringrazio, farò sì che siano motivo di sprone, per continuare, nel mio piccolo a produrre e fare la mia parte.

      Mario A.

      Elimina
    2. Ade ti ho fatto scoprire Mario artisticamente e ne sono felice. ciaooo a presto

      Elimina
  21. Quel che mi accingo a scrivere non è un commento, bensì una confessione pubblica. Il mio lavoro di agente editoriale mi "costringe" spesso a visitare la scuola media di Maggianico, dove Mario lavora e col quale mi soffermo volentieri a parlare con lui di poesia o fotografia, sorseggiando insieme un caffè o un thè davanti al distributore automatico. Proprio in uno di quei momenti di relax ho scoperto le due grandi passioni di Mario, il quale me ne ha parlato in tono sommesso, quasi fosse un'ammissione di colpa, in linea perfetta col profilo personale, così ben delineato in questa pagina da Carla Colombo. Da quel momento, ogni volta che passo da Maggianico, con Mario si parla solamente di poesia, sia che essa si esprima in forma di immagine catturata con la macchina fotografica o di emozione tradotta per iscritto in parole e versi. Beh, ecco dunque la mia confessione finale: la scuola di Maggianico è diventata per me un'oasi mentale nel deserto del lavoro quotidiano e di questo sono immensamente grato a Mario, che mi onora della sua amicizia.
    Mi complimento con te e ti invito nuovamente a pubblicare quell'ultima "cosa", che mi ha colpito per profondità di pensiero e leggerezza di forma.
    Massimo Cogliati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario

      Ciao Massimo
      In questa vetrina virtuale, che Carla mette a disposizione ogni mese, mancavi giusto tu,
      come sempre generoso ed attento. Tu che un po per diletto, un po per lavoro, ti ritrovi spesso a lavorare per pubblicazioni, di spessore ben diverso, conosci le difficoltà oggettive e la fatica che puo nascondersii dietro ad un lavoro letterario. Per questo anche le tue parole, rivestono una valenza particolare, perché oltre ad apprezzare il lavoro, che comunque per me, rappresenta solo un piacevole hobby, hai la preparazione per esprimere anche un giudizio professionale, sempre ben accetto.
      Che dire ancora se non, che ti aspetto per il prossimo caffe!!!
      Mario A

      Elimina
    2. grazie sig. Cogliate per aver arricchito con il Suo scritto questa mia galleria virtuale in particolare la pagina dell'amico Mario. Non credo di aver scritto di Mario lati oscuri, perchè credo sia palpabile quando lo si avvicina capire di quanta piena la Sua espressione artistica.
      Grazie ancora con la speranza di poterLa rileggere su queste pagine per altri artisti che ospiterò.

      Elimina
  22. Ho avuto il piacere di conoscere Mario di persona, e lui mi ha davvero visto crescere, nel vero senso della parola... la nostra è un'"amicizia" (mi ostino a definirla tale, anche se non amo molto le etichette e preferisco viverla così com'è, senza soffermarsi troppo su come chiamarla) fatta di infinite chiacchierate, risate e confidenze, e anche di discussioni, perché so benissimo che con me la pazienza di un Santo a volte non è sufficiente, e nel leggere le sue opere (perché, con un talento così, non si può che definirle tali) ritrovo il Mario di tutti i giorni, quello che ho imparato a conoscere e ammirare, a riprova di quanto metta se stesso in ogni scritto, e persino in ogni foto, che, oltre ad essere esteticamente belle, raccontano una storia: la Sua, fatta di viaggi, di amore, e di sentimenti totalizzanti...



    Quindi, complimenti Carla per questa "mostra virtuale" e per la sensibilità che hai messo nel descrivere il talento del nostro Mario, per tutto l'affetto e l'ammirazione che traspaiono in ogni tua parola...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo commento, ma non so chi ne è l'autore poichè non leggo nessuna firma. Resta comunque un bellissimo commento e penso proprio che Mario ne sia strafelice.
      Da parte mia ci metto sempre e solo ciò che vedo e leggo mi trasmette...il resto viene da solo.

      Elimina
    2. p.s. mi sa che ho capito chi sei....grazie per essere passato. Anche per te ho letto bene, di solito ci prendo ! ciaooo

      Elimina
    3. Ciao Carla

      Hai ragione, non mi sono neanche firmata... ero talmente presa dal commento che l'ho pubblicato così... comunque sono Laura.

      Non ci siamo conosciute di persona, ma Mario deve avermi parlato di te e, leggendo il passaggio in cui raccontavi del vostro incontro sul treno per Arezzo, non ho potuto fare a meno di pensarti come la "donna del treno"....

      Elimina
    4. Mario

      Ciao Laureeeee
      Mi chiedevo perchè non ti decidessi a mandare un commento anche tu.
      Così, mi fa piacere vedere che finalmente ti sei decisa.
      Carla, la mia ospite era la terza passeggera il giorno del viaggio ad Arezzo, e come scritto anche nella prosa, fu di un stoicismo unico... tirarsi dietro il quadro per tutto quel tempoi.
      Grazie per le tue parole.

      Mario A

      Elimina
  23. Mario è un artista completo...fotografo e poeta e complimenti anche a Carla che ha saputo leggere e cogliere ogni sfumatura del suo animo
    Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei la Marta che conosco ? Ciaoooo...ti ho salutata Rosangela.
      Grazie per il complimento e per essere passata a lasciare un tuo commento. Salutoni a mamma, papà ed ovviamente a te. Buona estate con tanto caldo!

      Elimina
    2. Mario

      Grazie mille Marta.
      Troppo generose le tue parole.

      Mario A

      Elimina
  24. immagini classiche, colori, emozioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in tre aggettivi hai detto tutto Costantino. Grazieeee

      Elimina
  25. Ciao Carla, grazie che mi hai dato l'occasione di leggere e di riflettere sul vissuto di Mario. Hai perfettamente colto con minuziosa attenzione lati intimi del suo essere che in effetti pienamente condivido. Bravo Mario! si legge dentro i tuoi racconti poetici un grande animo che vuole esaltare l'amore in tutte le sue sfaccettature. Apprezzo molto il tuo stile fotografico, soprattutto la tua criticità nell'osservare e nel giudicare.
    Complimenti!!!
    Luigia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario

      Ciao Luigia
      Grazie per aver voluto rendere pubblica la stima che in privato mi onoro di godere da tanti anni.
      L'unica mia preoccupazione da qualche mese a questa parte è la consapevolezza di avere una rivale in più nel campo fotografico. E sì perchè tu con i tuoi scatti fatti con il cellulare, che sono bellissimi, il giorno che dovessi decidere di passare ad una macchina fotografica, anche piccolina, diventeresti un serio pericolo per me e per chi hai vicino.........

      Grazie ancora... un caro abbraccio

      Mario A

      Elimina
    2. ciaooo Luigia..sei arrivata anche tu a rendere onore a Mario!? Grazieee
      In effetti. concordo con Mario, la foto che mi hai scattato in mostra con il tuo cellulare è superissima, e l'ho utilizzata per il mio profilo facebook, quindi ha ragione Mario di temere una rivale :-)
      Belle le tue parole sul nostro amico...penso che possa esserne davvero fiero. ciaooo e grazie

      Elimina
  26. Click fotografici superlativi che esaltano la bellezza di chi sa osservare attentamente e con gusto. Bravo Mario che riesci a raccontare con sensibilità, un po' di fantasia e realtà le tue ballate poetiche. Complimenti all'amico fotografo e poeta.
    Un ringraziamento all'amica Carla che ci dà questa opportunità di diffondere le conoscenze artistiche.
    Giovanni Conti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario

      Ciao Giovanni, come già detto in precedenza, i complimenti che arrivano da chi ha il tuo stesso hobby, sono ancora più sentiti perchè rivestono anche la valenza di una critica costruttiva. Per cui sentire queste parole da un multipremiato, da chi ha gia avuto l'onore di essere presente in questo sito e che ha ricevuto gli onori in tante mostre, è per me motivo di vanto.

      Grazie
      Mario A

      Elimina
    2. Eccolo Giovanni...non poteva mancare !? Dici bene Mario..non aggiungo altro, la stima fra di noi è palese e proprio perchè c'è stima e soprattutto critica costruttiva, sappiamo anche dirci cose che possono solo farci crescere, nel caso ne avessimo bisogno :-) ciaooo GIovanni e grazie tante.

      Elimina
  27. buongiorno Carla ed anche questa volta complimenti per la tua azzeccata proposta. Un amico artista che credo sia molto sensibile e pieno di espressioni artistiche. Molto suggestive le foto ma la mia sensibilità si appoggia soprattutto sugli scritti che trovo semplicemente superlativi.
    Grazie per questa compagnia di alto spessore artistico e propositivo. ciao Carla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario

      Grazie mille a Lei Carla!
      Accettare l'invito della mia amica Carla a pubblicare anche alcune delle mie ballate, mi vedeva, anche se da un lato mi stimolava, piuttosto scettico, riscontrarne poi la risposta di chi visita queste pagine, lasciando un commento cosi positivo, mi sorprende piacevolmente.
      Grazie!

      Mario A

      Elimina
    2. Ti sottovaluti Mario :-) - grazie per la visita Anonimo..come vedi anche questa volta ho fatto "centro" e sono felice per Mario perchè sta ottenendo riscontri positivi oltre ad ogni aspettativa.
      Grazie

      Elimina
  28. Le foto di Mario pubblicate su questo sito le conoscevo già. Abbiamo vissuto insieme numerose avventure....fotografiche! Posso affermare fuor di dubbio che la sua attività di fotografo si è sempre indirizzata verso la ricerca della qualità dell'espressione visiva con scrupolosità e profondità di animo. Conosco molti suoi lavori fotografici, esternati negli anni, di grande sensibilità nei riguardi del mondo che ci circonda: paesaggi, volti umani, cose fantasiose. Per concludere Mario, credo che tu condivida in pieno quanto affermato da H. Cartier-Bresson: "è la vita che mi interessa , e quindi sempre la prossima foto." Avanti Mario ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non può essere che così...scrupoloso e sensibile. Nessuna foto è "al caso", come la vita quella foto è unica, e lo sarò anche la successiva.
      Grazie Michele per la visita ed il commento all'operato di Mario.
      Buona serata

      Elimina
    2. Mario

      Ciao Michele
      Quanti viaggi, quanti scatti abbiamo condiviso, sai bene che se oggi, ho potuto accettare l'invito di Carla, questo lo devo anche a te che sei stato presente in tate avventure fotografiche, non escluse quelle della Provenza, dove ore di girovagare in mezzo ai campi con macchine e cavalletto, si alternavano a trasferimenti in auto per cercare un nuovo sito, per cercare lo scatto perfetto, e ritrovarci poi, insieme al "ragazzo", davanti a un bel boccale di birra fresca, per chiudere poi l'avventura con le penne all'arrabbiata, dove il bis non mancava mai.
      Ricordi indelebili ormai.

      Grazie Michele, per quei momenti e per le parole di adesso.
      Mario A
      Ricordi

      Elimina
  29. Tuttto bello, foto e poesie accattivanti. Bravo Mario. Carla, è un pezzo che manco e spero che i tuoi ospiti precedenti mi scusino, ma come sai ho avuto qualche problema. Ora comincio a riprendermi e prometto di essere presente ogni mese. Buona continuazione di settimana a tutti due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elio carissimo....ho letto dei tuoi problemi e ti ho pure fatto i miei in bocca al lupo.
      Penso che ora sai meglio ed allora mi raccomando...fatti vedere...anche se sono latitante altrove, ma mia pacere di questo filo "invisibile" che ci unisce in lontananza.
      Ciaooo e grazie

      Elimina
  30. Che splendore! Fai bene Carla a definirlo "A"rtista, contrariamente a quel che dice lui.
    Ha ragione lui a definire i suoi scritti un misto di poesia-prosa-racconto, ma sono coinvolgenti e molto piacevoli.
    Le foto poi, altra mia passione come tu sai Carla, le trovo fantastiche. Un'esplosione di tinte e colori che compongono le fotografie con una armonia che cattura e affascina. Splendide!

    Complimenti Mario.
    Un abbraccio Carla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario Aliprandi23/07/15, 19:26

      Che dire Pino
      Prendo le tue belle parole, e in silenzio le ripongo in un cassetto, senza aggiungere altro, se non GRAZIE.

      Mario A.

      Elimina
    2. ben ri-tornato Pino. Spero che il tempo stia facendo la sua parte e che ti alleggerisca del dolore subito.
      Buona state e grazie. ciaoo

      Elimina
  31. Complimenti Mario per i tuoi stupendi scatti dai colori puliti e brillanti ed anche per le tue ballate che descrivono momenti della vita di ogni giorno con grande sensibilità e naturalezza. Un vero Artista !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario Aliprandi24/07/15, 15:20

      Ciao Elvira
      Mi limito a ribadire, pregandoti di far tuo, quanto detto ad Adelaide e.... Grazie per aver dedicato un Po del tuo tempo per dare un'occhiata ai miei lavori.
      Buona estate
      Mario A.

      Elimina
  32. Nina Grioli25/07/15, 15:11

    La Provenza è un terreno fertile per fotografi quindi è difficile trovare scatti oiginali.
    Tu l'hai vista con gli occhi dell'artista quale sei ed hai prodotto dei piccoli gioielli.
    Complimenti a te e a Carla che ci ha permesso di conoscerti.
    Ps: a quel concorso di Arezzo c'ero pure io a ritirare per mezzo delle mani di Carla, il terzo premio per la fotografia
    onorata di stare dietro due grandi. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Nina..la Provenza è un po' scontata. ma penso sempre che l'occhio artistico sappia fare la differenza.
      E' vero...ricordo benissimo...c'eri pure tu virtualmente...è stata una bellissima esperienza che mi ha anche permesso di conoscere due splendide persone (amici ed artisti)
      ciaooo a presto
      Abbraccione

      Elimina
    2. Mario Aliprandi25/07/15, 18:21

      Ciao Nina
      La tua analisi, rispecchia in parte quanto detto nella risposta a Tommaso. Per quanto, più un paesaggio sia bello e si presti ad essere ripreso, più elevato è il rischio di produrre foto già viste, scontate e ripetitive. Sono contento di aver conosciuto e parlato, seppur virtualmente con il quarto "moschettiere" di quell'ormai mitico viaggio ad Arezzo.
      Grazieee
      Mario A.

      Elimina
    3. Mario..mi sa che dobbiamo ripetere l'esperienza..magari in altra location.
      Curiamo un concorso dove vedono implicate tutte le sezioni artistiche e così possiamo darci da fare..che ne dici?

      Elimina
  33. Mario

    Ciao a tutti

    Credo sia giunto per me il momento di ringraziare.
    Voglio ringraziare tutti gli artisti che hanno dedicato qualche minuto del loro tempo per visitare questa mia “Personale” e che poi hanno espresso un loro commento, una loro critica. Sono persone affezionate a questo tuo link Carla e a me piace paragonarli ai “Loggisti della Scala”, amanti dell’arte in tutte le sue forme, per questo molto severi e critici nel giudicare. I loro commenti, spesso di approvazione, di stima hanno dato spessore alle foto e alle ballate presentate,
    Voglio poi ringraziare coloro che si sono trovati per caso su queste pagine, ma che hanno deciso di soffermarsi un momento.
    Poi, tutti gli amici, i conoscenti le cui parole sono state per me l’ennesima dimostrazione di affetto e calore. Grazie!
    Grazie a te CARLA, magnifica padrona di casa!
    Mi hai dato l’opportunità di mostrare ad una platea cosi vasta il frutto dei miei hobby, dei miei passatempi. Grazie alle tue puntuali risposte che nell’arco dell’intero mese hanno fatto da contrappunto ai commenti, soprattutto, laddove non sono arrivato io. Infine… Grazie alle tue generose parole di presentazione.

    Mario A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Mario e grazie a te per aver regalato a questa galleria, seppur virtuale. la tua emozione. Leggo qui sotto che sei stato spronato penso dal cuore...ed allora doppio ringraziamento a te ed alla musa che ti ha per così dire spronato a farlo. Noi ci vediamo e fai in modo di non perdere mai questo tuo porgere che piace a tutti noi. Ad maiora Carla

      Elimina
  34. Mario


    Dolce, dolcissima C B

    L’ultimo pensiero è per te. (non potrebbe essere altrimenti) Sì, perché se mi sono deciso ad accettare, dopo anni, l’invito di Carla, lo devo solo a te… è solo per te. Tu che lentamente sei diventata il perno, il centro da cui tutto dipende, da cui tutto ha inizio. Spero (sai quanto), tu ci sia anche domani… quel domani oltre il quale non si riesce ad immaginare, a buttare in la nemmeno uno sguardo.
    Bacio
    Mario

    RispondiElimina
  35. E' possibile sempre visionare la personale di Mario Aliprandi, cliccando sul suo nome a posto nell'elenco a destra del blog. Vi invito anche a visionare altri artisti che sono tutti degni di tanta attenzione, Grazie a tutti ed al prossimo artista.

    RispondiElimina

Benvenuta/o. Lascia pure un commento, sarà molto gradito agli ospiti di questo spazio ed ovviamente anche alla sottoscritta. Grazie.