Traduttore

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il marzo 2017 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro
..e per ora mi fermo qui con un caloroso saluto a tutti quanti. Contattatemi come e quando volete: arla_colombo@libero.it

Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

MOSTRA BIPERSONALE "MATERIA EMOZIONALE" DI ROSANNA RIGONI E CARLA COLOMBO

MOSTRA BIPERSONALE "MATERIA EMOZIONALE" DI ROSANNA RIGONI E CARLA COLOMBO
Carla Colombo reduce anche quest'anno da positivi riscontri ad alcuni concorsi ed a mostre collettive tenute in tutta Italia, solo per citarne qualcuna: città di Maiori al palazzo Mezzacapo, Trieste presso la galleria Rettori Tribbio2, Novara presso il Castello Visconte, Treviso presso Villa Rubelli, in Provenza presso il centro culturel des Augustins, e tante altre visibile sul suo sito www.artecarla.it. Nello stesso mese di novembre, dopo attenta selezione da parte del critico e storico dell'arte prof Giorgio Grasso, la Colombo, esporrà alla 58° biennale di Venezia e nel mese di dicembre a Ferrara al palazzo Scroffa. Per questa nuova mostra, nella quale la materia è protagonista, si presenta con opere diverse dal suo pintare impressionista spatolato, infatti le opere saranno informali-astratte, nelle quali il colore non viene abbandonato, ma lascia prevalere l'emozione incanalata con materiali anche di riciclo come sabbia, sassi, reti, filet, carta, juta. Un'espressione non nuova, ma che ha intervallata negli anni con i suoi paesaggi, i suoi fiori che con il sapiente uso della spatola, la brillantezza degli accostamenti cromatici, a volte arditi, ma sempre efficaci, le hanno consentito di esprimersi attraverso la pittura in modo davvero efficace, con impeto unito a grazia, leggerezza e densità materica tanto da rendere o le sue opere riconoscibilissime e da portare come esempio di arte come espressione dell'io, senza l'arroganza di dare un'interpretazione impositiva del soggetto, quanto piuttosto un voler condividere impressioni, sensazione, emotività positiva. Tutto questo lo si evince anche nelle opere informali, a tecnica mista, nelle sperimentazioni più lontane dalla forma in senso più classico, che andrà a proporre dove usai materiali come la penna, in una continua esternazione del suo sentire sempre garbato mai eccessivo, piacevolmente poetico. La mostra sarà inaugurata il 9 novembre alle ore 17,00 con la presentazione del prof. Silvano Valentini e sarà visitabile fino al 17 novembre con i seguenti orari: sabato 16 novembre dalle 15,00 alle 18,30 - domenica 10 e 17 ottobre dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,00 alle 18,30 con ingresso libero.

martedì 18 gennaio 2011

Foto : Le stagioni - Serie Riflessioni: Pensieri sull'amore


Dopo due pagine di foto " normali" e ciò che rappresentano la realtà, il puro scatto fotografico, passo ora a proporVi foto, dove la rielaborazione, accompagnata da una creatività non indifferente la fa da padrona.
Si nota da subito l'estro creativo di Cosimo e naturalmente la capacità di usare programmi adatti a tale rielaborazioni.

------------

Digitalisti e Digitalismo: "il manifesto"


====================================

Motivi ed Intenzioni

Il Digitalismo é un movimento proiettato verso il futuro, ma con una profonda memoria del passato. Non deve essere considerato come una tecnica o un nuovo medium, ma come una nuova estetica, senza restrizione di stili o influenze, immagine di un modo di vivere radicalmente cambiato nei suoi ritmi, nelle sue relazioni con lo spazio fisico e mentale, nell'estensione degli interessi e delle conoscenze.
Alle soglie del nuovo millennio, siamo coscienti che il mondo è stato ridisegnato da quell'utensile meraviglioso che è il computer, il quale non solo ha reso più facile la nostra vita, ma ha offerto alla nostra creatività ed immaginazione l'opportunità di volare più in alto che mai, così come nel 12 secolo l'invenzione del vetro colorato offrì agli artigiani nuove emozionanti vie per avvicinarsi al divino.
Avendo attinto la propria arte da differenti esperienze, storie ed ispirazioni, ciascuno di noi produce opere uniche, personali e caratterizzanti, come è sempre avvenuto nell'Arte.
Benché alcuni lo vivano come frenetico ed alienante, noi consideriamo l'approccio digitale profondamente umanistico: è l'essere umano al centro del processo, con poteri magicamente esaltati. Le macchine, come il pennello o le ali di Icaro, restano il suo fedele, ma ottuso strumento.

In conclusione

Noi affermiamo, con forza e convinzione, che la nuova Arte dimora non tanto nel manufatto che la ospita, ma nel concetto che la modella.
Noi affermiamo, con forza e convinzione, che la concezione dell'opera d'Arte (la visione dell'Artista) e la produzione del manufatto (come la stampa) sono atti separati.
Noi affermiamo, con forza e convinzione, che l'unicità dell'opera e la sua diretta emanazione dalle mani dell'Autore, fino ad oggi considerati dei valori, sono piuttosto delle barriere finalmente abbattute grazie alle tecnologie digitali.
Noi affermiamo infine, con forza e convinzione, che la tecnologia, creata dall'uomo e per l'uomo, è solo un amplificatore della nostra anima. Grazie alla tecnologia l'Arte, la nostra Arte, può essere quindi universalmente goduta ed eternamente conservata. L'Arte diviene così senza frontiere, senza barriere, senza tempo e senza discriminazioni sociali.
Rifiutiamo infine di classificare come pittura digitale tutte quelle esperienze, meccanicistiche e prive di contenuti, nelle quali le macchine, sia pur programmate dall'uomo, producono autonomamente o casualmente, effetti astratti o decorativi.
L'Arte, come dalla notte dei tempi, scaturisce dalla mente e dal cuore dell'Artista. Qualsiasi ne sia il soggetto, il significato, la finalità, l'Opera rimane un'esperienza personale ed espansiva fra il creatore ed il fruitore.


:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::


L E    S T A G I O N I 






Primavera
(fiori variopinti che sembrano volare nel cielo azzurro,
destato dopo il grigiore dell'inverno   e la coccinella, preludio 
per una fortunata stagione che presto arriverà
 - C.Colombo)









Estate
(Quanti bei ricordi, spiagge, barche, cielo azzurro e tramonti romantici).










Autunno
(I colori meravigliosi della montagna le foglie cadenti il vento
fa volare il cielo bigio tutto molto bello ma un poco triste).






Inverno
(Alberi in letargo, montagne che si vestono di bianco,
cieli tersi, sole brillante e aria pulita il tutto molto eccitante per chi ama la natura).



 


Spring
(Esplosione di colori e vita.... bisogna incorniciarli)

- didascalie di Cosimo Antonicelli -




PENSIERI
SULL ' A M O R E




Almeno Tu nell'Universo...
(Omaggio alla grande Mia)











La vie en rose
(Omaggio alla grande E. Piaff)






Saturno contro
(Un bel film...)






Indiscrezione, gelosia morbosa
(Meglio occhio non vede cuore non duole)








Romeo e Giulietta
(Fiori..una tomba a ricordo di un amore sfortunato)

- didascalie di Cosimo Antonicelli -



ma non finisce qui...........