Traduttore

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il marzo 2017 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro
..e per ora mi fermo qui con un caloroso saluto a tutti quanti. Contattatemi come e quando volete: arla_colombo@libero.it

Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

MOSTRA BIPERSONALE "MATERIA EMOZIONALE" DI ROSANNA RIGONI E CARLA COLOMBO

MOSTRA BIPERSONALE "MATERIA EMOZIONALE" DI ROSANNA RIGONI E CARLA COLOMBO
Carla Colombo reduce anche quest'anno da positivi riscontri ad alcuni concorsi ed a mostre collettive tenute in tutta Italia, solo per citarne qualcuna: città di Maiori al palazzo Mezzacapo, Trieste presso la galleria Rettori Tribbio2, Novara presso il Castello Visconte, Treviso presso Villa Rubelli, in Provenza presso il centro culturel des Augustins, e tante altre visibile sul suo sito www.artecarla.it. Nello stesso mese di novembre, dopo attenta selezione da parte del critico e storico dell'arte prof Giorgio Grasso, la Colombo, esporrà alla 58° biennale di Venezia e nel mese di dicembre a Ferrara al palazzo Scroffa. Per questa nuova mostra, nella quale la materia è protagonista, si presenta con opere diverse dal suo pintare impressionista spatolato, infatti le opere saranno informali-astratte, nelle quali il colore non viene abbandonato, ma lascia prevalere l'emozione incanalata con materiali anche di riciclo come sabbia, sassi, reti, filet, carta, juta. Un'espressione non nuova, ma che ha intervallata negli anni con i suoi paesaggi, i suoi fiori che con il sapiente uso della spatola, la brillantezza degli accostamenti cromatici, a volte arditi, ma sempre efficaci, le hanno consentito di esprimersi attraverso la pittura in modo davvero efficace, con impeto unito a grazia, leggerezza e densità materica tanto da rendere o le sue opere riconoscibilissime e da portare come esempio di arte come espressione dell'io, senza l'arroganza di dare un'interpretazione impositiva del soggetto, quanto piuttosto un voler condividere impressioni, sensazione, emotività positiva. Tutto questo lo si evince anche nelle opere informali, a tecnica mista, nelle sperimentazioni più lontane dalla forma in senso più classico, che andrà a proporre dove usai materiali come la penna, in una continua esternazione del suo sentire sempre garbato mai eccessivo, piacevolmente poetico. La mostra sarà inaugurata il 9 novembre alle ore 17,00 con la presentazione del prof. Silvano Valentini e sarà visitabile fino al 17 novembre con i seguenti orari: sabato 16 novembre dalle 15,00 alle 18,30 - domenica 10 e 17 ottobre dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,00 alle 18,30 con ingresso libero.

mercoledì 16 marzo 2011

I Galleria : Opere ad olio+acrilico

Prima di lanciare la prima Galleria dei dipinti di Giada, vorrei prima omaggiare la cultura di  Giada, poichè   ha dato il Suo contributo alla stesura



Il suo saggio è previsto a pag. 97 e scrive di
"RESTAURI E SIMBOLI DI RELIGIOSITA' POPOLARE".

trattasi di un volume che raccoglie testimonianze su Cureggio, il paese di Giada e naturalmente sulla sua storia, tradizioni e detti popolari.
Il tutto accompagnato da fotografie d'epoca, a colori ed in bianco e nero ed una raccolta di poesie in dialetto del poeta Carlo Rossi.
Con Lei altri valenti scrittori-poeti ed esperti d'arte :

- Francesco Arcesi
- Battista Beccaria
- Gianni Cometti
- Chiara Fioramonti
- Giada Ottone
- Carlo Rossi
- Gianni Zaninetti
-------------------

LA PRIMA GALLERIA :

La stessa Giada definsice queste Sue opere "sperimentali" poichè l'approccio con la tecnica ad olio è avvenuta da poco.
Tra l'altro è una tecnica che durante i suoi studi artistici non ha mai affrontato. Giada usa solo i colori   primari, infatti le varie  cromie e sfumature  vengono sviluppate servendosi appunto solo dei 5 colori.
---
Dopo questa doverosa ed opportuno premessa : 
Mi piace e desidero iniziare con un'opera che ritengo essere una dei suoi "marchi" - se mi posso permettere - questo termine, poichè da come ne scrive, sento che a quest'ora Giada è molto affezionata.

OPERE AD OLIO O ACRILICO
(con didascalie della stessa Giada Ottone)




Pruni in fiore, tecnica olio su tela, dimensioni cm 24x30, anno 2010


Con questo quadro mi sono classificata seconda al 1° concorso di pittura "Don Angelo Bozzola" a Ghemme nel 2010, vincendo la Coppa della Camera di Commercio di Novara.
E' una copia dal vero di due alberi di Prunus Cerasifera Pissardii che si trovano nel mio giardino. Dipingere per me vuol dire osservare, contemplare, assaporare la bellezza e gioirne, un modo per fissare il ricordo (la fioritura è molto breve). Mi è molto caro questo dipinto



Tramonto in marzo, tecnica acrilici su tela, dimensioni 30x40, anno 2010


Gli alberi sulla destra sono gli stessi pruni del quadro precedente. Stavolta ho copiato da una foto, mi sarebbe stato impossibile riuscire a copiare dal vero il tramonto (mi ci voleva più tempo!). La collina sullo sfondo è la Collina del Castellazzo di Cureggio. E' stato il mio primo vero dipinto ad acrilici.




 Raccoglimento. Oratorio di S.Vincenzo a Sesto Calende, tecnica olio su faesite (o similfaesite), dimensioni 50x70, anno 2010

Con questo quadro ho partecipato al VIII concorso nazionale di pittura di Sesto Calende "Sesto Calende, il fiume Ticino e il lago Maggiore", con conferimento del diploma d'onore.
Volevo dipingere qualcosa di unico, ed in effetti alla mostra nessun altro aveva pensato di dipingere questa chiesetta! All'inizio ero dubbiosa, ma quando ho notato che, nella foto che avevo scattato, c'era quel signore seduto sulla panchina di pietra, mi sono innamorata di questo soggetto, che suggeriva una "storia" dentro al quadro, e così ecco perché ho dipinto questo quadro.




 Luci e colori di maggio - tecnica acrilici su tela - dimensioni 30x40, anno 2010


Un dipinto richiestomi da carissimi amici, che raffigura la loro abitazione. Ho cercato di dipingere ogni dettaglio, dalla finestrella alla tenda al vasetto, in modo che fosse un ricordo preciso e nitido per la figlia, destinataria del quadro, che si è trasferita lontano.

alcune riproduzione di grandi maestri 



Riproduzione da Hieronymus Bosch, particolare dal "Trittico delle Tentazioni" - l'Accidia - tecnica olio su tela - cm 24x30 - anno 2009

Uno degli artisti che più ammiro. Per me affrontare la riproduzione di un quadro è un modo per stare vicino in qualche modo ai pittori che ammiro di più. Ho visto dal vero, a Lisbona, il Trittico di Bosch, ed è fenomenale, sono rimasta un'ora incantata a fissarlo. Il particolare originale misura in altezza pochissimi centimetri.



Riproduzione de "Le Domaine d'Arnheim" di René Magritte, tecnica olio su tela,
dimensioni 70x100 anno 2010

Un'altra copia da uno degli artisti che ammiro di più, stavolta un Surrealista. Anche questo dipinto l'ho visto dal vero, a Palazzo Reale (Milano).


Riproduzione da Antonio Ligabue, "La Vedova Nera", tecnica olio su tela, dimensioni 50x70, anno 2008
Il mio primissimo dipinto ad olio!
-------------

..E NON FINISCE QUI...

ALLA PROSSIMA CON ALTRE IMMAGINI !!!