Traduttore

Se vuoi vedere le mie opere visita il mio sito :

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il 2014 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali quasi 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro.
Se volete dunque affidarmi la Vostra arte e renderla pubblica su questa galleria virtuale, basta che mi contattiate: carla_colombo@libero.it
Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

MESE DI MARZO

IL MESE DI MARZO E' DEDICATO ALL'ARTE DI LILLO MAGRO

Lillo Magro

Lillo Magro

venerdì 30 dicembre 2016

Energia e passione di Gianpietro Asnaghi


Vi presento questo mese il mio amico pittore

GIANPIETRO ASNAGHI  
che tanto apprezzo ed ammiro.

La ragione è molto semplice: è un bravissimo artista ma è soprattutto una persona-artista semplice ed onesta...(cosa rara al mondo d'oggi) e lo si percepisce da subito, come ci si avvicina a Lui.
Ho avuto il piacere di conoscerlo insieme al collega amico Sergio Colombo, del quale Vi ho già parlato, a seguito di una loro visita presso una mia mostra personale e da allora abbiamo avuto modo di partecipare a qualche mostra insieme ed ha partecipato a due eventi da me organizzati.
E dunque un vero piacere stare in compagnia di Gianpietro, con la speranza che anche Lui apprezzi questo mio lavoro, che regala tutto sommato maggior visibilità (alcuni hanno pure venduto) a tanti che fin qui sono stati ospitati.
Buona visione dunque...e grazie per la Vostra visita.



 con GIANPIETRO ASNAGHI E SERGIO COLOMBO 
DURANTE DUE LORO MOSTRE PERSONALI - ANNO 2016 



ENERGIA E PASSIONE NELLE OPERE 
DI GIANPIETRO ASNAGHI di Carla Colombo 

Amo talmente tanto la pittura di  Gianpietro Asnaghi che tutto può uscire dalla tastiera...ma cercherò di limitarmi e di  non lasciarmi prendere dal gusto personale.
Giampietro ha dedicato gran parte della Sua vita lavorativa come  decoratore per cui non è difficile capire come il colore sia per lui "masticanza" ed è da questa attività, dalla Sua esperienza  che trae la Sua pittura anche se a volte può essere difficile staccarsi da quel modus operandi per entrare in altre espressioni artistiche.  
Asnaghi  lo ha fatto egregiamente, prima creando opere di natura floreale e paesaggistica con il suo tocco sempre molto personale che fa riferimento ai grandi dell’impressionismo, lasciando quindi perdere dettagli e sfronzoli, ma cogliendo l'emozione del proprio sentire relativamente alle varie immagini proposte. 
Nell'Asnaghi prima maniera non possiamo non apprezzare le sue stesure di colori per rappresentare la campagna, fiumi e monti, il tutto con un marchio ben preciso ed accattivante, mai scontato, ma sempre colmo di spontaneità e di impronta personale.
La continua ricerca lo sprona in questi ultimi anni a cercare tematiche diverse, altri modus operandi...diventa così normale trovare soggetti che lo avvolgono, che lo catturano come la serie “ferrovia” che lui stesso definisce “una specie di folgorazione”. 
Molto valide le opere eseguite in un alternarsi di tonalità più o meno scure macchiate qua e là da sprazzi di colori e da graffiature che rendono bene il movimento, il turbinio del ferrame, la vita un po' "ombrosa" di questi luoghi di una desolata città.
Ultimi in ordine di tempo sono gli  agglomerati di costruzioni urbane; grattacieli, palazzi urbani famosi della metropoli Milanese che si innalzano al cielo. Alveari di  finestre che si aprono sul mondo che custodiscono vite nelle quali ognuno ha riposto il proprio segreto da conservare e da coccolare nel proprio destino.
Asnaghi regala a questo mondo colori impensabili, passando dai colori freddi ai colori caldi con naturalezza, grattando e togliendo con la spatola sulla superficie sia essa tela o tavola traendone  la sfumatura, il gioco di colore che regala al tutto un senso di verità e di vissuto.
Stesure ampie su ampi spazi dunque, plasmati con l'energia di chi ama il colore, di chi ama la pittura e che sente vibrare la buona riuscita dell’opera sotto la propria capacità ormai acquisita nel tempo ed esperienza. Asnaghi è tutto questo ma sarà senz'altro molto di più nel futuro artistico. 

Carla Colombo
20 dicembre 

BREVE BIOGRAFIA:


Nato a Meda (MB) nel 1949, inizia la sua carriera artistica frequentando la Scuola di Disegno a Meda; si iscrive poi ai Corsi di Nudo presso la “Libera Accademia” di Bovisio Masciago sotto la guida del maestro Cino Balleri. Tecniche: olio, acrilico, matita. Partecipa a numerosi concorsi, rassegne d’arte contemporanea, mostre collettive e personali, ottenendo ottimi riscontri, tra cui una segnalazione al Premio Agazzi a Bergamo.

Gianpietro Asnaghi e i complessi labirinti di prof Silvano Valentini

Importante e significativa svolta espressiva, tanto formale quanto tematica, di Gianpietro Asnaghi, noto e apprezzato pittore di Meda, in provincia di Monza e Brianza, dalla vasta e complessa vicenda artistica e professionale, ritrattista, decoratore e paesaggista figurativo, realizzatore di gradevoli composizioni floreali e di nature morte, con un lungo ed intenso periodo di rilevante e originale sperimentazione astratto-informale, approdato ora ad una personale e quanto mai efficace sorta di “naturalismo” urbano, via via sempre più densamente simbolico e concettuale.
Città, ferrovie e centri storici, strade e periferie, in poche parole i moderni labirinti urbani, il tutto inserito in essenziali e asciutte vedute panoramiche e in vibranti e inquiete atmosfere, a volte surreali e a volte invece estremamente concrete e realistiche, con una grande forza comunicativa che anima le più recenti e indicative opere sull'argomento, sono il fertile terreno di coltura dell'ultimo Asnaghi.
E così scorrono sotto i nostri occhi gli oli su tela o su tavola, spesso contaminati da altri materiali, come ad esempio la grafite, di una desolata Milano e di un palpitante giardino verticale (rosa), oppure i lavori di una lunga serie dedicati alla ferrovia, come ad esempio Ferrovia, Ferrovia 2, Nebbia alla ferrovia, Ferrovia (notturno), quest'ultima opera in due versioni, poi ancora Quattro gennaio, anche se non manca nemmeno, nell'attuale repertorio del pittore, lo spettacolare incanto e la profonda magia del Fiume di Etel e di molte altre opere su svariati soggetti di natura diversa, sempre “narrati” dall'artista con la stessa potenza rappresentativa e insieme con la stessa raffinata sensibilità evocativa.

Prof. Silvano Valentini
Critico d'arte


ALCUNE OPERE:

tema: GRATTACIELI-PALAZZI


1-Torre Unicredit.(bianco)olio su tela.100x120


2-Torre Unicredit.(azzurro)olio su tela.100x120


3-Torre Rai.(giallo)olio su tela.100x120


4-Palazzo Lombardia(nott).olio su tela.70x90


5-Palazzo Lombardia.olio su tela.70x90


6-Torre Velasca.olio su tela.60x80


7-TorreVelasca - olio su tela.60x80


8-Grattacielo Pirelli.olio su tela.80x100 (2)


9-Giardino verticale(giallo)olio su tela)70x70


10-Giardino verticale(rosa)olio su tela.70x70


tema: FERROVIA 



11-Milano(Garibaldi)olio e collage su tela.60x70


12-Ferrovia 1-tecnica mista su tavola.21x28


13-Stazione-olio e grafite su tela.50x60


14-Ferrovia(notturno)tela.60x50


15-Alla ferrovia.olio su tela.40x30


16-Ferrovia(notturno) tav. intelata.40x30


18-GPA.olio su tela.70x70


tema: ALTRI SOGGETTI



17-Bassa marea a Cancale (Bretagna)-olio su tela 70x70


19-Il fiume di E Tel (Bret.)olio su tela 70x60.


20-Cervino.olio su tela.60x70

DIARIO FACEBOOK DI GIANPIETRO ASNAGHI
https://www.facebook.com/profile.php?id=100004637954761