Traduttore

Se vuoi vedere le mie opere visita il mio sito :

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il 2014 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali quasi 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro.
Se volete dunque affidarmi la Vostra arte e renderla pubblica su questa galleria virtuale, basta che mi contattiate: carla_colombo@libero.it
Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

MESE DI MARZO

IL MESE DI MARZO E' DEDICATO ALL'ARTE DI LILLO MAGRO

Lillo Magro

Lillo Magro

sabato 28 febbraio 2015

L'arte del cuore di Fabienne Di Girolamo

Amiche ed amici questo mese di marzo Vi presento un'artista "donna" che ho conosciuto attraverso le pagine di facebook. Sono stata contattata direttamente da Lei a seguito di  un passa parola di un amico comune.
Sono molto contenta di proporre a tutti Voi la Sua arte, ancora una volta, una forma espressiva diversa da quelle fin qui  proposte che potrebbe in qualche modo allacciarsi alla personale precedente per via dell'Art Nouveau, ma in questo caso l'espressione e la cromia sono   completamente diverse pur mantendo linee  e forme tipiche dell'Art Nouveau.
Ho il piacere di farVi conoscere   l'arte di


FABIENNE DI GIROLAMO 


L’ARTE DEL CUORE 

DI FABIENNE DI GIROLAMO

 di Carla Colombo

Fin dalle origini dell’architettura umana si riconosce un ruolo mistico sacro e liturgico alle luce ed è in questo distinguo di luce che immagino le opere di Fabienne Di Girolamo  che, a primo impatto, potrebbero essere definite razionali e ristette  in spazi di tela. 
Scorrendo immagine dopo immagine  sembra di entrare in una grande cattedrale ed ammirare, con gli occhi rivolti al cielo, grandi vetrate ad illuminare  volte e cupole  dove gli spiragli di luce, che appunto vengono filtrate da queste maestose vetrate, emanano magia ed incantesimi di arcobaleni inventati che portano all’interno scie luminose ed ampi spazi colorati di luce.
Le opere di Fabienne Di Girolamo  richiamano queste magnificenze senza necessità di dettagli vari o di orpelli che distrarrebbero l’attenzione sul soggetto di solito  unico e ben definito e sui  paesaggi di campagna o marine arricchite.  
Soggetti sempre  però accompagnati  da  movimenti di rottura o  unione di linee nere eseguite con precisione ed armonia che creano forme o giochi di movimento.
Puzzles luminosi e delineati si uniscono in un’armonica e continua musica come se la mano non si staccasse mai dalla superficie che si ha di fronte, un’azione dunque continua che accarezza il mare che si muove in onde ben definite e sfumate di vari colori in una tavolozza blu-azzurro-turchese , che leviga il cielo avvolgente che  accompagna fra nuvole appena accennate e luceil soggetto in modo armonioso e di protezione, che accoglie i prati in  catarsi rilassante di una stagione qualsiasi. 
L’azione contemporaneamente di rottura e di connessione della linea nera, è insieme confine e unione di forme e colori regalando ai girasoli ancor più luce di quelli che già emanano dal  loro giallo naturale, le spighe così morbidamente coricate ci raccontano di tempi trascorsi e della loro preziosità quotidiana,  le foglie dai colori caldi e morbidi regalano atmosfere autunnali in attesa di un rigido inverno.
Mosaici dunque di colori e di emozioni in un continuo gioco di svariate  rappresentazioni in un connubio di fantasia e di realtà elargite sulle tele dell'artista :
la rappresentazione infatti di alberi non è necessariamente il colore nella  loro naturale visione come le  figure che diventano monocromatiche oppure di vari colori ma mai reali.  
E’ su questo aspetto  che desidero  cogliere l’attenzione, (osservando le opere anche nel suo sito personale) figure e volti diventano vibranti, ricercati, affascinanti nello loro razionale rappresentazione sempre scomposta da linea che però formano armonia e posture speciali, particolari ed uniche.  
L’insieme viene esaltato e la scomposizione diventa un gioco a tavolino dove ognuno di noi può inventarsi un nuovo tracciato, un nuovo percorso, un invito ad entrare nell’opera e farla nostra cercando di estrapolare quello spazio integro, pulito e farlo nostro.
In fondo la sua arte è una ricerca di pulizia, di ruolo, di riconoscere il proprio spazio e voler “forse” andare oltre… o “forse” semplicemente coccolare ciò che già possiede.
L’arte  di Fabienne Di Girolamo  è racconto, è favola, è realtà, è futuro..e tanto altro ancora  … ma è soprattutto la raccolta di stati d’animo, di emozioni raccontate nelle stagioni del cuore e di quelle che il cuore racconterà, è voglia di sorridere e di voler  far sorridere.  
Fabienne è tutto questo, ma è soprattutto lei stessa con la Sua positività e voglia di porsi con tutta la Sua semplicità di donna che, insieme ai Suoi occhioni  limpidi e celesti, ama la Sua pittura e le Sue emozioni.

Carla Colombo
18 febbraio 2015

Fabienne Di Girolamo, una pittrice in viaggio sulle linee dell’espressionismo sintetico.


Fabienne nasce ad Aarau in Svizzera venerdì 8 febbraio 1974, mentre la città è immersa in un’insolita
giornata di caldo fuori stagione, quasi a presagire il suo futuro temperamento solare e passionale derivante dalle origini abruzzesi della sua famiglia. Rientrata in Italia ancora in fasce, Fabienne ha completato il suo percorso di studi tra il Veneto, l’Abruzzo e il Lazio, conseguendo la Laurea in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università della Tuscia a Viterbo nel 2001. Attualmente vive e lavora a Teramo.
La giovane Fabienne esprimeva sin da bambina la sua attrazione verso le arti figurative, riempiendo interi quaderni di disegni che scatenavano le continue lamentele dei suoi insegnanti, a causa del suo apparente disinteresse per le lezioni.

Questa attrazione col passare degli anni è diventata una vera e propria passione, sviluppando in Fabienne una personalità artistica che la ha portata a diventare pittrice e fotografa creativa.

La fotografia è stata anche il mezzo attraverso il quale fermare le immagini istantanee della natura e del mondo che successivamente venivano rielaborate sulla tela dall’estro della pittrice.

La sua prima fase pittorica aveva un approccio tipicamente impressionista: prevalenza di pittura paesaggistica, predilezione per il colore e il pennello direttamente sulla tela senza far uso della matita, scavalcando così la fase del disegno e privilegiando la soggettività emozionale dell'artista. Del resto i primi riferimenti per Fabienne sono stati i grandi Maestri dell’impressionismo francese, con una sconfinata ammirazione per l’opera rivoluzionaria di Vincent Van Gogh.
Dopo una fase di riflessione, in cui l’artista cercava una nuova forma di espressività, Fabienne si avvicina all’estetica Art Nouveau francese e Modernista spagnola. In questo passaggio scopre l’armonia delle linee e del design dei primi anni del XX secolo: l’irregolarità sinuosa degli edifici di Antoni Gaudì, i manifesti decorati da Alfons Mucha, la suggestione delle vetrate Liberty, l’eleganza degli oggetti Art Déco hanno un profondo impatto sul nuovo approccio artistico della pittrice abruzzese.
Frutto di questa nuova consapevolezza è lo sviluppo di una nuova estetica definibile come “espressionismo sintetico”: l’opera si spoglia degli orpelli decorativi, andando a cercare l’essenza ontologica dei soggetti raffigurati, attraverso l’azione contemporaneamente di rottura e di connessione della linea nera, insieme confine e unione di forme e colori.

L’effetto globale è quello del mosaico visivo, della decomposizione e semplificazione della realtà in un approccio dinamico della forma attraverso la continuità del tratto, che induce l’osservatore a spostarsi lungo l’intera superficie dipinta seguendone i percorsi emozionali.

A questo punto della sua evoluzione stilistica, Fabienne si sente pronta per esporre al pubblico le sue opere e si iscrive all’Associazione Artistica e Culturale Bellantarte nella sua provincia. Grazie all’Associazione inizia un lungo percorso espositivo, in una prima fase esclusivamente con mostre collettive insieme ad altri artisti locali, e successivamente anche con alcune mostre personali di buon successo.
La sua vivacità artistica e le sue naturali doti comunicative la portano ad avere un ruolo di rilievo nell’Associazione di cui diventa membro del direttivo e segretaria. In questa nuova veste diventa una delle responsabili dell’organizzazione degli eventi culturali che ogni anno Bellantarte propone sul territorio.
Nel 2010 a Fabienne viene commissionata un’opera di grande portata e prestigio: la Parrocchia della Madonna della Salute a Teramo le propone di dipingere le vetrate di tutta la chiesa con diversi percorsi iconografici distinti ispirati al Vecchio e al Nuovo Testamento, ai Sacramenti e Dogmi, ai Misteri del Santo Rosario e all’agiografia classica. Dopo due anni e mezzo di lavori, nella domenica di Pasqua del 2013 Fabienne ha presentato alla comunità le 48 vetrate già concluse, che hanno suscitato grande ammirazione nei fedeli.
Nel 2014 la pittrice ha affiancato al suo stile ormai consolidato, un’ulteriore evoluzione espressiva in cui estremizza l’estetica del mosaico pittorico: la linea nera diventa fondo sul quale gli ideali tasselli creano forme e soggetti attraverso il colore.

----

ALCUNE OPERE ESEGUITO CON 
COLORI ACRILICI SU TELA
(diversi anni) 



alla fine dell'estate - anno 2005 


Getsemani - anno 2010 


le tre lune anno 2014 


foglie in volo anno 2011 


fiori su pietraia - anno 2009 


fiume di pane anno 2010 


barche anno 2012 


le tre età della vita anno 2014 


io, es , superio anno 2014 


prima dell'estate - anno 2011 


uniamoci ed amiamoci 150 anni unit - anno 2011


ulivo al tramonto - anno 2010 


spigata - anno 2010 


girasoli - anno 2010 


il bacio - anno 2010


incontrarsi, capirsi, amarsi anno 2010



Ave Maria - anno 2014 


la capricciosa - anno 2009


madre natura - anno 2012


anima mundi - anno 2014


la spiaggiata I versione - anno 2008 


la spiaggiata II versione - anno 2010






ricordo inoltre che Faby è presente con la Sua personale :



Eventi e mostre

2015
Marzo
- personale on-line sul blog http://lavostraarte.blogspot.com di Carla Colombo
2015
Gennaio.
Biennale Internazionale d'Arte di Palermo. Reale Albergo delle Povere - Palermo.
2014
Marzo.
Barcelona Art Festival. Barcellona (Spagna).
Luglio.
Premio Diversi ma Uno. Teramo.
Personale La sottile linea che confina. Termoli (CB).
Agosto.
Collettiva Ripattoni in Arte. Ripattoni (TE).
Collettiva PoesiPittura. Ortona (CH).
Collettiva Il Mare in Mostra. Kursaal, Giulianova (TE).
Progetto Urbana – Città della Bellezza. Pagliare di Morro d’Oro (TE).
Settembre.
Premio Ser Ugo. Casalserugo (PD).
Ottobre.
Collettiva PoesiPittura. Guardiagrele (CH).
Personale. Villa Umberto, Teramo.
Novembre.
Collettiva Mai più... una. Teramo.
2013
Agosto.
Collettiva Ripattoni in Arte. Ripattoni (TE).
Personale. Cellino Attanasio (TE).
Personale. Aquilano-Tossicia (TE).
Personale. Tozzanella-Tossicia (TE).
2012
Febbraio.
Personale. Centro Commerciale Gran Sasso. Teramo.
Maggio.
Collettiva L’Orgoglio e la Fatica. Giulianova (TE).
Agosto.
Collettiva Ripattoni in Arte. Ripattoni (TE).
Personale. Aquilano-Tossicia (TE).
Personale. Tozzanella-Tossicia (TE).
Novembre.
Rassegna Nazionale d’Arte Contemporanea. Giussano (MB).
2011
Gennaio.
Personale. Centro Commerciale Gran Sasso. Teramo.
Febbraio.
Collettiva Aspettando.... Centro Commerciale Gran Sasso. Teramo.
Marzo.
Festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Teramo.
Collettiva Crea Donna. Pratola Peligna (AQ).
Aprile.
XIX Biennale di Pittura Città di Soliera. Soliera (MO).
Maggio.
Collettiva Arte e poesia. Bellante (TE).
Collettiva Festival degli Hobbies. Centro Commerciale Gran Sasso. Teramo.
Agosto.
Collettiva Ripattoni in Arte. Ripattoni (TE).
Personale. Aquilano-Tossicia (TE).
Personale. Tozzanella-Tossicia (TE).
Dicembre.
Collettiva Sentimenti in Mostra. Centro Commerciale Acquaviva, Bellante Stazione (TE).
Collettiva Pro-Ripattoni. Bellante Stazione (TE).
2010
Febbraio.
Bi-personale con Luigi Maria Feriozzi. Centro Commerciale Gran Sasso. Teramo.
Marzo.
Collettiva Crea Donna. Pratola Peligna (AQ).
Collettiva Benvenuta Primavera. Centro Commerciale Gran Sasso. Teramo.
Maggio.
Collettiva Arte e poesia. Bellante (TE).
Collettiva Arte tra la gente. Bellante (TE).
Agosto.
Collettiva Ripattoni in Arte. Ripattoni (TE).
Collettiva Na vodde Teramo. Canzano (TE).
Ottobre.
Collettiva 50 in mostra. Mosciano San’Angelo (TE).
Collettiva Arti e Mestieri. Centro Commerciale Gran Sasso. Teramo.
Novembre.
Collettiva La Casa. Centro Commerciale Gran Sasso. Teramo.
Collettiva San Flaviano. Giulianova (TE).
Dicembre.
Collettiva Musica e Pittura. Teramo.
Collettiva Shop Art. Teramo.
Collettiva Sentimenti in Mostra. Centro Commerciale Acquaviva, Bellante Stazione (TE).
2009
Novembre.

Collettiva Iliumarte. Sant’Egidio alla Vibrata (TE).


 è possibile contattare  Faby qui :

Fabienne Di Girolamo. Via della Resistenza 27. 64100 Teramo.

Tel. 333-7008399. E-mail fatyfaby@gmail.com

Web http://fabiennedigirolamo.com


grazie per l'attenzione ed a Voi ogni commento.