Traduttore

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il marzo 2017 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro
..e per ora mi fermo qui con un caloroso saluto a tutti quanti. Contattatemi come e quando volete: arla_colombo@libero.it

Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

CARLA COLOMBO E LA TERZA EDIZIONE DI “PORTE APERTE” E’ consuetudine che l’artista Carla Colombo ogni due anni (ad anno pari) propone nel contesto del maggio imbersaghese “PORTE APERTE” mostra personale presso il proprio atelier sito a Sabbione di Imbersago,Via Brianza, n. 16 e lo fa anche quest’anno per la terza volta avvalendosi del patrocinio del comune di di Imbersago, la Pro-Loco Imbersago ed Anteas Lecco-Merate. E’ anche Sua consuetudine ospitare opere di altri artisti, in particolari scultori, come è stato per le passate edizioni con le opere di amici, come Antonio Guerra e Giuseppe Laini. Per questa edizione propone le creazioni in legno dell’amico Giuseppe Massironi di Sartirana-Merate. “Sarà anche questa volta una carrellata di cromie – afferma l’artista - eseguite principalmente con la tecnica olio a spatola. I soggetti saranno svariati esposti in questo mio angolo artistico della piccola realtà di paese, ma che è ormai conosciuta in tutte le regione d’Italia ed all’estero, merito soprattutto di internet e delle tante conoscenze in ambito artistico consolidate nel tempo a seguito di collaborazioni artistiche ed eventi che ho organizzato anche nella mia bottega”. Sono felice di avere con me le creazioni in legno dell’amico Giuseppe Massironi di Sartirana che daranno una marcia in più a questa nuova edizione di “Porte aperte” Una nuova personale dunque che manifesterà come sempre tanto entusiasmo nel trasmettere le emozioni che l’artista ci ha da tempo abituati ad ammirare nelle numerose mostre e concorsi alle quali partecipa in Italia ma anche all’estero. Quest’anno infatti, oltre alle varie mostre già effettuate ed in programma, (si possono visualizzare sul sito www.artecarla.it) sarà anche ospite in Belgio a Hainaut presso Le bois due Cazier dal 7 agosto al 9 settembre per un evento internazionale dedicato la tragedia di Marcinelle avvenuto appunto l’8 agosto del 1956 nella miniera di carbone. Impegnata su più fronti è lieta di annunciare anche l’uscita nel mese di dicembre della seconda silloge di poesie “Ogni giorno è un nuovo sole” e nel mese di marzo la silloge “Frammenti emozionali” poesie eseguite a più mani fra le tante conoscenze di facebook nuova esperienza che ha avuto molta partecipazione su web. La mostra resterà aperta ai visitatori con ingresso libero dal 5 al 11 maggio con i seguenti orari: -sabato dall 15 alle 19, domenica dalla 10 alle 12,30 – dalle15 alle19 e tutti i giorni feriali dalle 15,30 alle 18,00. L’atelier comunque è aperto tutto l’anno su appuntamento telefonico al 349 5509930 – carla_colombo@libero.it

venerdì 11 maggio 2012

Le fusioni d'emozione di Zeferino Fumagalli

Anche per questa tornata sono giunta alla fine. Lascio a VOI in visione le opere di Zeferino. 
----

LE FUSIONI D’EMOZIONE DI ZEFERINO FUMAGALLI
(qui a sinistra Zef durante la mia mostra personale "Il mio mondo a colori" appena conclusa il 9 maggio 
---
Zeferino Fumagalli è senz'altro un grande amante dell'arte e lui stesso propina arte.
In passato si è dedicato, oltre ai vari hobbys, alla musica ed alla pittura, per poi decidere inequivocabilmente per la pittura seguendo un suo personale percorso.
Zef è artista che si è inventato, non si accontenta di approfondire le solite tecniche, è andato alla ricerca di altro... creando un suo personale linguaggio artistico (che piaccia o non piaccia).
E' pittore che non si preoccupa di captare l'attenzione con dipinti spettacolari nuovi,  ma  segue il suo stato d'animo e poco importa se al fruitore l'immagine arriva tumultuosa e seriosa.
Dopo aver dedicato l' attenzione ai cosidetti falsi d'autore ad olio, ma assolutamente "personali" ed interpretati a modo Suo, all'olio con soggetti vari, negli anni si è rivolto a tecniche diverse utilizzando molteplici materiali e i suoi dipinti sono diventati astratti-informali, metabolizzazioni delle proprie emozioni che vengono  trasformate in fusioni stese semplicemente su fogli di cartoncino lucido.
Il primo approccio è stato con le resine ed il quarzo,  successivamente la Sua attenzione si è spostata  sugli  smalti acrilici e tuttora è la tecnica che Egli predilige.
Mi hanno affascinato i suoi "colori" e le sue "miscellanee"  sempre ricche di forza, di energia e di movimento.
Nelle opere di Zeferino Fumagalli si intravede la sua intensa emotività ed il segreto per approcciarsi ai suoi lavori è proprio questo; riuscire a captare la Sua emozione e non sempre è così facile e scontato. 
L'astrattismo  a cui è interessato Zeferino Fumagalli  è un tentativo, e credo riuscito,  di cogliere l'attenzione fra il Suo essere  ed il dipinto che si sta delineando, un modo istintivo di trasmettere frammenti di memoria, di momenti antichi ,  presenti o futuri all'insegna sempre dell'andare avanti.
I colori degli smalti si fondono, si uniscono, si dilatano  e Zef si fonde egli stesso con i colori. E' facile intuire, quando lui ne parla, di quanta energia cerca di infondere in queste fusioni e spesso si sorprende lui stesso del risultato che assume aspetti diversi da ciò che all'inizio si era proposto. Cerca di captare la sfumatura speciale, la  figura  che fa portare la memoria ad immagini suggestive che si fondono con luci e ombre in un connubio  quasi misterioso. Solo alla fine si riesce a dare all'opera appena conclusa una sua collocazione interpretativa, e come dicevo, non sempre consona all'inizio del lavoro.
E' bello riuscire a trovare nelle sue composizioni una personale interpretazione, ed allora  ci si sofferma sul colore, sulla fusione, sulla sfumatura, riuscendo a scoprire  un fiore, un gabbiano, oppure semplicemente un attimo di esternazione personale e del proprio sentire.
Opere colme di pathos interpretativo, a volte anche opere tematiche quale denuncia al sociale non sempre positivo.
Purtroppo non riesce a dedicare a queste sue esternazioni  tanto tempo, anche perchè gli smalti sintetici necessitano di un ambiente aperto o comunque areato e  con la brutta stagione non è certamente possibile  
Zef ha senz'altro l'arte nel proprio DNA tanto che s'illumina anche a parlare dell'arte di altri artisti..e questo è secondo me, la vera passione per l'arte, il giusto approccio con l’Arte, quella che ti fa respirare e che ti porta a voler esternare sempre di più le proprie emozioni ed. Amare inequivocabilmente l'Arte…la bella ARTE

Carla Colombo
25 gennaio 2012


I RINGRAZIAMENTI DI ZEF


L'avventura è finita! Ed è stata per me una nuova e piacevolissima avventura che mi ha permesso di farvi conoscere la mia arte e un po' di me, ma ha permesso anche a me di conoscere tutti voi attraverso le vostre parole che mi hanno sostenuto e devo dire anche molto lusingato. Il vostro sostegno mi è stato di grande aiuto, perchè all'inizio ero molto timoroso. Pensavo che le mie opere, all'infuori della mia famiglia, non potessero piacere, invece voi mi avete dimostrato il contrario e per questo ve ne sono grato. Un saluto e un abbraccio a tutti voi e un abbraccio particolare a Carla che si è dimostrata una organizzatrice stupenda oltre che un'amica carinissima.
Ciao a tutti

                                                              ZEF




ZEFERINO FUMAGALLI, dopo il ringraziamento a tutti quanti per la tanto calorosa partecipazione alla Sua mostra personale on-line, non potendo premiare tutti con un Suo nuovo lavoro in via di esecuzione, ritiene di doverlo  assegnare a Pino Palumbo, per la costanza, ma soprattutto   per aver espresso con la Sua lirica ciò che Zeferino  cerca di trasmettere con i colori, e non nasconde di essersi emozionato. 
Invito Pino a farmi avere il proprio indirizzo, significando già da ora che la spedizione del premio avverrà solo a fine mese. 

THE END