Traduttore

Se vuoi vedere le mie opere visita il mio sito :

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il marzo 2017 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro
..e per ora mi fermo qui con un caloroso saluto a tutti quanti. Contattatemi come e quando volete: arla_colombo@libero.it

Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

venerdì 16 marzo 2012

I Galleria : Donna...tu sei la mia donna

Andrò ad inserire le varie gallerie promettendoVi immagini ricche di colori, dense di pathos, raffigurazioni di ambienti quasi onorici...ma in assoluto...LEI SEMPRE LEI...

LA DONNA ... la MUSA ISPIRATRICE 
in tutta l'arte del maestro Furio Castellucci 


Un filo d'arcobaleno 


Il Gioco Della Fata


Un Sorriso


Apparizioni


Arcobaleni Liquidi


Donna e Tronchi D'Albero


Fuori-Quadro


Le Amiche

Tutte le opere del maestro Castellucci sono eseguite ad olio su tela 


VI ASPETTO ..ALLA PROSSIMA



47 commenti:

  1. Beh,qua siamo davanti a un fior fiore di professionista,sono tutti meravigliosi e vedo che in ognuno di lro c'è un particolare messo in evidenza che fa risplendere tutta l'opera.
    Che dire......chapeau!
    Complimenti Furio e benvenuto è un piacere conoscerti.

    Ciao Carla...so di nuovo qua,questa settimana mi sono dato alle fotografie.... e ti ho abbandonato....chiedo venia.
    Ho preparato la mailart,parte lunedi,un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine di questa mostra ti chiederai...dove trova l'ispirazione per ambientare le sue donne....ambienti sempre diversi e con particolari diversi.
      Non è poco lavorare sullo stesso soggetto e reinterpretare continuamente.
      --
      Tranquillo Franz..aspetto la mail art..per la collettiva. ciaoo

      Elimina
    2. Ciao Franz,troppo buono...Ti ringrazio davvero tanto per il tuo apprezzamento verso i miei dipinti.Mi fa piacere che tu abbia notato questa caratteristica del particolare;Infatti amo molto inserire nello stesso dipinto dettagli molto particolareggiati e lasciare piu' indefinite,talvolta appena abbozzate,certe altre parti del quadro.Questo mi da un senso di profondita' e mistero che non riesco ad ottenere se tutte le parti del lavoro sono definite allo stesso modo. Ancora grazie per la tua gentilezza!!!

      Elimina
  2. Volti,colori,bellissimi sorrisi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e ne vedrai altri..molti altri.. ciaooo Costantino

      Elimina
    2. Molte grazie,Costantino!!! Spero che i volti,i colori e i sorrisi dei prossimi quadri di questa mostra riescano a darti ancora sensazioni di gioia...Ciao!!!

      Elimina
  3. Volti di donna e soggetti bellissimi con dei colori veramente morbidi da incanto cara Carla.
    Buona notte cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene Tomaso..colori morbidi...proprio così.
      Dolce notte Tomaso

      Elimina
    2. Ciao Tomaso,mi piace che i miei quadri suscitino in te sensazioni di incanto...Sospensione del fluire del tempo nell'attimo che stiamo vivendo,come appunto per un'incantesimo,per un sortilegio...Questo e' cio' che tento sempre di dipingere...Molte grazie per i tuoi complimenti!!!

      Elimina
  4. Mentre scrivevo nell'altro post di aperitivo, Carla stava preparando l'antipasto ed eccolo qui.

    Magnifico, intenso, colorato, appetibile.

    Grazie maestro perchè con queste opere dimostri che ci ami.
    Fuori quadro mi ha colpita particolarmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IN simultanea Nina..
      Furio ama le donne...non può che essere così...continua a seguire Nina. FUori quadro è particolare, non facile arrivare a quell'effetto di uscita..ciaoo Nina

      Elimina
    2. Grazie a te,carissima Nina!!! "Fuori Quadro" ha una doppia lettura:Lo si puo' vedere come l'immagine che e' sul punto di uscire dal dipinto o come un'immagine che tenta di entrare nel dipinto,stratificandosi e sovrapponendosi ad altre immagini senza tuttavia oscurarle ma cercando con esse un'equilibrio, un' armonia che fa dvenire parti tra loro eterogenee un'unita' specifica e in se coerente.Penso che anche la nostra psiche sia strutturata cosi':Non siamo una sola cosa,ma molte cose diverse e talvolta in contraddizione tra loro che a un certo punto raggiungono un loro equilibrio,una loro configurazione.E' questa configurazione che chiamiamo l'"Io",conscio o inconscio che sia...Spero di averti ancora come visitatrice di questa mostra e...Ancora mille grazie per i lusinghieri aggettivi che usi per descrivere le sensazioni che i miei dipinti hanno suscitato in te!!!

      Elimina
  5. Sono tutte opere incantevoli, da grande maestro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Donne donne..tante donne di Furio...e ne vedrai altre.
      ciaoo Adelaide

      Elimina
    2. Grazie cara Adelaide,mi auguro che anche i prossimi quadri possano piacerti e coinvolgerti in una spirale di Arcobaleno!!!

      Elimina
  6. Fondali che avvolgono ...entrano...escono...sprofondano... E visi molto, come dire, fotografici tanto sono espressivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Morbidissime scene. Hai ragione Sandra. ciaoo

      Elimina
    2. Ciao cara Sandra,come dicevo in risposta al commento di Nina,il gioco della sovrapposione,dell'entrare e dell'uscire rispetto alla scena del quadro,crea un senso di straniamento,di sprofondamento in un vortice che sembra annientare la realta' per condurre verso l'ignoto,ma che ritrova tutta la sua fisicita' nella definizione plastico-fotografica della figura.Quindi non cerco l'ignoto,cerco di creare immagini che siano piu' adatte possibile a tradurre il modo in cui percepisco la realta'.D'altra parte,quello che chiamiamo realta' e' un mistero molto profondo.Esistono vari livelli di realta',e ognuno di noi percepisce tali livelli a suo modo,senza avere nessuna possibilita' di stabilire che un modo e' piu' vero dell'altro...Ringraziandoti per il tuo commento,spero di averti ancora visitatrice e commentatrice dei prossimi quadri che saranno esposti in questa mostra...CIAO!!!

      Elimina
  7. Tecnica molto originale e poi... un inno alla femminilità...raffinata. Grazie della condivisione.
    Complimenti, ...siamo lusingate.
    Buon weekend!
    Bravissimo artista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Furio osanna alla donna e vedrai il seguito.
      ciaooo Arianna

      Elimina
    2. Grazie tante cara Arianna,mi fa piacere che ti senta lusingata come donna da questi miei dipinti,perche' non sempre e' cosi'.Molte donne,nel corso di varie mie mostre,mi hanno "accusato" di usare il corpo femminile come uno strumento di piacere.E' vero che le donne che dipingo hanno sempre una forte valenza erotica,e che la sensualita' e' il cuore centrale dei miei dipinti,ma ho sempre risposto loro che non esiste strumentalizzazione di nessun tipo,anzi,la mia concezione del piacere erotico non e' strumentale a niente,non prevede altro scopo o meta del piacere stesso di entrambi vissuto nel totale superamento di sovrastrutture morali,culturali,religiose...Nel superameto persino dell'Eros,dove devono esserci un soggetto che desidera e l'oggetto del suo desiderio.Ma,diceva Carmelo Bene a poroposito di questo,"Morto l'Eros,l'aldila' dell'Eros e' il Porno" Li',e solo li',nel Porno(inteso naturalmente non come la corrente pornografia commerciale)si puo' trovare l'estasi dei sensi perche' il soggetto e l'oggetto si dissolvono in quanto unita' distinte compenetrandosi in un continuo scambio di ruoli che li fa essere una sola cosa,un solo piacere,...Il soggetto diventa oggetto e viceversa,e qui non puo' esistere prevaricazione,meschinita',assurde rivendicazioni di qualsiasi superiorita',violenze atroci e devastanti...He,ma penso che torneremo a parlare di sesso e sensualita' data la natura dei miei quadri ...CIAO!!!

      Elimina
  8. Ciao Carla! Che belli! Che visi dolcissimi hanno queste donne!Mi piace questo misto di realismo e fiabesco! Un timbro molto riconoscibile e personale! Bellissimi dipinti!
    Ciao baci tua Prezzy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara Rita,il fiabesco,a mio modo di vedere,deve sempre avere una forte equivalenza con la realta'per creare un'immagine che abbia la potenza di una visione magico-pschedelica.La magia,l'alchimia,lo sciamanesimo,non cercano i modi per uscire dalla realta',ma quelli per andare piu' profondamente possibile nelle viscere della realta' stessa,e quindi nelle profondita' di noi stessi dove l'artista trova le forme e le figure adatte per rappresentare il suo mondo,la sua visione del mondo.Sollevando la pelle della realta' ordinaria,quella che tutti noi diamo per scontata,ci troviamo davanti a folgoranti rivelazioni di come la realta' sia tutt'altro che scontata,ma sia un pozzo cosi' profondo e misterioso da non riuscire a vederne la fine! Ciao Carla,e molri ringraziamenti per i complimenti che mi fai!!!

      Elimina
    2. Sono d'accordissimo e infatti l'artista ci svela con occhi nuovi la realta'!Cio' che noi non siamo in grado normalmente di cogliere! Un oggetto ordinario apparentemente banale ci viene svelato e ci appare come cosa nuova!Ciao!

      Elimina
  9. Realismo, biabesco, onirico, storico. un mix ch avvolge.
    Grazie Prezzy del tuo passaggio....se puoi siamo qui. ciaoooo

    RispondiElimina
  10. Bellissime donne si miscelano ad attimi di provocanti momenti o semplicemente di attimi di vita.
    I colori così morbidi mi sanno di donne di altri tempi, carezzevoli nei loro drappi, o forse sono le donne di oggi con tutte le loro sfacettature. Carla ci hai portato anche questa volta un valido artista. Buon sabato e buona domenica
    A.G. MOTTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Motta, Furio sta rispondendo alla grande. Lascio a lui . ciaoo e graziee

      Elimina
    2. Ciao Motta,la successione degli attimi costituiscono il fluire del tempo e la loro somma e' cio' che chiamiamo vita,vivere...La somma degli attimi e' la storia della vita,ma ogni attimo in se ha una vita propria,indipendentemente da cio' che e' stato o ci' che sara'.Proprio per questo l'attimo talvolta ci sorprende,ci lascia spiazzati o incantati.E' proprio la forza vitale dell'attimo che sempre cerco di portare sulla tela attraverso il segno e il colore.Come ti sei accorto,non dipingo soggetti collocabili in un tempo storico definito.Le donne dei miei quadri non appartengono a nessun tempo...Potrebbero essere cortigiane rinascimentali come Top-Girl's dei nostri giorni,oppure semplicemente ragazze che dal quadro osservano chi le sta osservando.Come scelta pittorica,ho una predilezione per la pittura cosidetta "Manierista",quindi Pontormo,Rosso Fiorentino e,maestro di tutti,Michelangelo,il quale fu il primo a suggerire al Pontormo quella particolare forma di trattare il colore,facendolo continuamente cangiare nei riflessi e nelle ombre,nei vari passaggi tonali.In questo modo,le figure sono come un prisma che,investito dalla luce,scompone la luce stessa nelle sue lunghezze d'onda proprie,ossia in colori,creando effetti di "Arcobalenatura" che tanto mi affascinano in questa forma di pittura. Ringraziandoti molto per il tuo commento,ti saluto,sperando di riaverti spesso qui...CIAO!!!

      Elimina
  11. Una donna a tratti dolce, infantile, a tratti sensuale, talvolta con uno sguardo penetrante. Tutte le anime della donna in queste donne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Furio ti risponderà Ambra...io ti auguro una serena domenica ciaooo

      Elimina
    2. Ciao Ambra,mi piace che tu colga tutta questa molteplicita' di atteggiamenti e stati d'animo nelle figure che dipingo.Il filo conduttore che tiene insieme il tutto e' la sensualita',ma una sensualita'cangiante,come sono cangianti i colori,una sensualita' che varia in infinite modalita',come sono infiniti i modi di percepirla delle varie sensibilita' individuali.La sensualita' e' uno stato d'animo che si riflette sulle cose e sulle persone,crea irresistibili attrazioni e aloni di profondo e misterioso fascino.Io,naturalmente,propongo il mio modo di percepire la sensualita',che e'contatto e intuizione,un lasciarsi scorrere attraverso un trasparente tunnel di cristallo tra fremiti di carne e apparizioni magico-allucinate create da chissa' quale sortilegio proveniente dell'inconscio profondo e insondabile,generatore di ogni prima scintilla creativa...Augurandomi che tu continui a seguire lo svolgersi di questa mostra,ti saluto e ancora ti ringrazio...CIAO!!!

      Elimina
  12. Apparizioni è molto bello perchè trovo che sia un inno-preghiera alla donna vista dagli occhi di un uomo. Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria Luisa,il quadro cui fai riferimento,"Apparizioni",e' un'attimo di sorpresa,l'apparire improvviso di qualcosa(Sia questo qualcosa una presenza fisica o uno stato d'animo)che da indistinto e visionario assume via via fattezze compiute,sino a divenire la figura di donna in primo piano che pare sul punto di uscire dal quadro e trasformarsi da immagine di persona a persona concreta.E' un po' il processo che segue ogni creazione artistica;Prima c'e' un'intuizione,chiara nella sua essenza ma ancora informe,poi,piano piano,questa intuizione comincia ad assumere dei lineamenti,una propria specifica fisionomia.E'a questo punto che il pittore comincia a delineare i primi segni sulla tela,come il poeta cerca di fissare i primi versi sulla carta.Cercare di fissare i tratti che emergono e sono corrispondenti a quella prima intuizione.Il resto,poi,e'riflessione e controllo sul lavoro che si sta svolgendo,fino al momento in cui ci si accorge che il quadro "Si dipinge da se"ossia,sfuggendo a ogni controllo dell'autore,l'immagine entra in un'ambito non previsto,in una dimensione sua propria...e l'autore non deve far altro che lasciarsi guidare da questa nuova via aperta dall'immagine stessa e portare a termine il suo lavoro.Quindi,a momenti di stretta sorveglianza,devono seguire momenti di totale abbandono.E' l'equilbrio di questi due opposti momenti che determina la riuscita o meno di un lavoro...Ringraziandoti ancora per il tuo commento,ti saluto sperando di risentirti presto...CIAO!!!

      Elimina
  13. Una donna poliedrica che mostra tutte le sfaccettature della sua femminilità... complimenti!!!
    Felice fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Zicin,ti ringrazio per le tue parole.La poliedricita' e' una percezione costante rispetto ai vari stati d'animo che possiamo sperimentare nel corso del nostro vivere.La femminilita',la sensualita',l'erotismo...Tutte queste cose sono come diamanti dalle infinite sfaccettature,e ogni sfaccettatura brilla di riflessi e colori propri...Io cerco di catturare qualcuno di questi riflessi e trasformarlo sulla tela in immagini,secondo un mio modo di percepire e vivere queste percezioni fatte di elementi che sono fuori di me e che in me si proiettano e elementi che sono in me e che da me(come da ogni altra persona)si proiettano verso l'esterno...A presto risentirci,spero...Ciao e felice fine settimana anche a te!!!

      Elimina
  14. Ciao Carla grazie, complimenti a Fulvio, le sue donne sono molto belle, eleganti con una loro dignita', fiere di essere donne, naturali, dolci, mi piace molto la prima dell'arcobaleno e l'ultimo delle amiche, gli sguardi sono molto intensi, Fulvio e' riuscito a rilevare secondo me tanti nostri lati,dimostrando sensibilita', ciao grazie buon week end a tutti rosa :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa,mlle grazie per i tuoi complimenti!!! Riguardo ai miei quadri,dici una cosa che a me sta molto a cuore,e cioe' il saper cogliere gli svariati lati della sensibilita' e della percezione,il riuscire a cogliere e riportare poi su tela qualcuna delle molteplici onde che solcano lo sterminato oceano del sentire umano,in questo caso del sentire femminile basandomi sulla mia personale esperienza e su lampi di intuizione che talvolta compaiono improvvisi e stupefacenti come una grande stella cadente che luminosa e iridescente attraversa un bel cielo notturno...Buon fine settimana anche a te e...Mi auguro a presto risentirci...CIAO!!!

      Elimina
  15. Alessandro Montalto17/03/12, 20:39

    Ciao a tutti. Davvero complimenti al Maestro Castellucci. Nelle sue opere, sinora presentate, colgo sia qualcosa di classicheggiante che sfuma in una sorta di modernismo, del tutto peculiare, sia un suo cammino artistico che verte alla pura sperimentazione. Ciò che maggiormente mi affascina è l’insieme dei colori adottati. Ora forti e, ora, gradualmente sfumati. Gli sguardi di alcuni volti, inoltre, sembrano voler quasi dialogare con lo spettatore della sua arte. Sarà una mia inconscia visione, ma percepisco, pure, un soffuso simbolismo dai toni esclusivamente geometrici. Se così potrà sembrare a qualcuno, ebbene, scopriremmo un’altra caratteristica dell’autore, ossia, quella di aver messo, in ogni sua opera, inconsciamente o consciamente, altri diversi elementi, oltre quelli più, diciamo così, visibili. Elementi leggibili a più livelli. Non nego che ho osservato forme e colori a lungo. Credo, infine, sia l’uso del colore, in primis, una delle sue armi vincenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandro,ti sono molto grato di aver osservato cosi' a lungo e acutamente gli elementi presenti nei miei dipinti.Innanzi tutto una cosa fondamentale che tu hai colto;I molteplici livelli di lettura che un'opera di un qualsiasi autore puo' avere,livelli che,come giustamente dici,spesso sfuggono all'autore stesso.A me capita spesso di iniziare un quadro con un certo intento,con una certa "Ispirazione",per poi notare,nel nel procedere del lavoro,che,a mia insaputa,senza l'intervento di una mia volonta' conscia,il quadro entri in un'ambito diverso da quello che avevo originariamente immaginato.Come ho detto in una risposta ad un precedente commento,a un certo punto il quadro comincia a "Dipingersi da se",come se fosse,per cosi' dire,il quadro che dipinge il pittore e non viceversa.Bisogna tener presente che in ogni nostra azione quotidiana,dalla piu' banale e ripetitiva a quella che piu'impegna la nostra attenzione,non tutto e' sotto il dominio dell'io cosciente.L'inconscio e' sempre all'opera,non conosce sonno e distrazioni e continuamente "Sussurra" all'io cosciente senza che la ragione registri questo misterioso sistema di comunicazione.Ecco perche' spesso ci sentiamo spiazzati rispetto a tante percezioni e stati d'animo che possiamo provare.Questo ponte conscio-inconscio e' particolarmente percepibile nell'arte che ha come suo scopo principale la visualizzazione di uno stato d'animo,una percezione o intuizione che non ha di per se ne volto ne voce.Un quadro quindi e' una mescolanza di intenzione,puntigliosa applicazione e lucidita' sulla parte tecnico-artigianale,abbandono totale di ogni controllo quando il quadro,ormai definito nella sua struttura,suggerisce all'autore il modo in cui puo'essere portato a termine(Anche se nessun dipinto puo' mai considerarsi davvero finito).Tutta questa mescolanza di elementi eterogenei e non coerenti tra se,determinano la qualita' dell'opera.L'arte non e' copia di un'armonia preesistente in natura,ma creazione di un'armonia la dove non vi e' armonia,ma caos di pulsioni,contraddizzioni,incertezze e turbamenti...L'arte e' quella cosa che in un'attimo ti porta dal Paradiso all'Inferno e viceversa. Ringraziandoti ancora per il tuo apprezzamento,mi auguro che vorrai continuare a seguire questa mostra.Ciao,e spero a presto risentirci!!!

      Elimina
  16. Molto particolari queste opere, donne senza collocazione temporale, che rimescolano classico e moderno,ma con forte connotazione erotica. Colpiscono l'occhio le tinte dei drappi che le ricoprono, posso chiederti il perchè di questa scelta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marshall,la scelta di drappeggiare le figure viene dalla mia ammirazione per la pittura del "400-"500,dove nelle opere era molto curata la parte del panneggio.Guardando i quadri di quel periodo,ho sempre avuta la sensazione che la morbidezza delle stoffe che avvolgevano i corpi esaltassero la sensualita' delle carni(cosa particolarmente visibile in Botticelli, Raffaello ,Tiziano)cosicche',pur essendo le opere di quel periodo prevalentemente a tema religioso,i dipinti di questi artisti avevano sempre una forte impronta erotica che contraddiceva il proposito dei committenti stessi delle opere.Quello che cerco di fare nel mio lavoro,non e' la riproposizione anacronistica della pittura di quel periodo storico,ma estrapolare da quel periodo elementi che particolarmente mi hanno colpito per poi ricollocarli in un clima e in un contesto piu' attuale.Da qui viene quella mescolanza di classico e moderno,quella sensazione di atemporalita'in cui sono immerse le figure,proprio perche' il nocciolo fondamentale della mia pittura,l'erotismo,non ha tempo,ma attraversa tutti i tempi,proponendosi ora in una forma ora in un'altra,ma restando sempre fedele alla sua essenza,e cioe'il piacere per il piacere,non contaminato da nessuna altra contingenza. Ti saluto ringraziandoti molto per il tuo commento che cosi' bene coglie le strutture portanti del mio dipingere...Ciao e...Spero di risentirti ancora!!!

      Elimina
  17. Ciao Furio...io già ti conosco e sono una tua fan!!!!visto che successone?!!! SEI UN GRANDE!!!!!mi sto godendo opere tue che ancora non avevo vistyo e sempre mi danno un grande arricchimento e gioia!!! a proposito di coloro che ti hanno detto di usare il corpo femminile rispondo che non hanno capito niente: queste immagini non sono mai oltraggiose per la donna, anzi sono ricche di colori e splendore...
    ma solo un ignorante represso confonde il nudo con il porno, ovviamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina,ti ringrazio davvero tanto per il tuo apprezzamento e per avermi indicato questo spazio espositivo che davvero Carla(Che ha avuto la gentilezza di ospitarmi)conduce in un modo eccellente.Sono molto contento di sapere che i miei dipinti ti portano sensazioni di gioia e arricchimento,e spero che anche gli altri che verranno esposti sappiano regalarti altre gioie,altri momenti di gratificante contemplazione di immagini che parlano sia dell'artefice sia dell'osservatore di tali immagini,perche' l'arte,talvolta, riesce a mettere in diretta comunicazione le parti piu' profonde e misteriose delle varie persone,quelle parti da cui scaturiscono illuminazioni e intuizioni e che sono il primo punto dal quale si genera ogni forma di creazione artistica. Un caro saluto a te,augurandomi di risentirti presto durante l'itinerario di questa mostra...CIAO!!!

      Elimina
  18. ciaooo a tutti...considerando che il maestro Furio Castellucci è così attento, premuroso e dettagliato nel rispondere a tutti. lascio a lui le risposte ai Vostri ultimi commenti. Io procede all'inserimento di un'altra pagina. ciaooo e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla,e' per me un piacere rispondere a questi commenti che trovo molto stimolanti e pertinenti nei loro contenuti...Ringraziandoti ancora per avermi dato questa opportunita' espositiva,ti mando un caro saluto...CIAO!!!

      Elimina

Benvenuta/o. Lascia pure un commento, sarà molto gradito agli ospiti di questo spazio ed ovviamente anche alla sottoscritta. Grazie.