Traduttore

Se vuoi vedere le mie opere visita il mio sito :

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il marzo 2017 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro
..e per ora mi fermo qui con un caloroso saluto a tutti quanti. Contattatemi come e quando volete: arla_colombo@libero.it

Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

venerdì 15 luglio 2011

TITO FORNASIERO e la sua immediata emozione acquerellata

----

Vi presento in questi ultimi quindici giorni di luglio  un artista che ho desiderato invitare su queste pagine e che amo definire "d'emozione immediata" poichè le Sue opere acquerellate trasmettono, secondo me, l'emozione del momento che viene raccolta e poi lasciata scorrere sul candido foglio pronto per essere plasmato dalle acque ed essenze.
Ha poco importanza il soggetto che ha  davanti,  il soggetto serve solo da spunto, non esistono dettagli,  poichè  l'artista  in questione...cerca di cogliere e trasmettere ciò che il soggetto lascia trasparire-sentire- recepire  e quindi emozionare...in toto. 
Emozioni dunque ad iosa per questi acquerelli che andrò man mano a proporVi, suddividendoli per soggetto, ho preferito però che  fosse lui stesso a scegliere le immagini da proporre poichè mi sono resa conto da subito, sfogliando le varie immagini dei suo idipinti, che per me la scelta sarebbe stata troppo ardua. 
Troppo difficile davvero.. in primis per la quantità di opere che ho potuto esaminare e poi per la qualità.  Mi conosco e davanti alla bella arte   mi lascio andare alle emozioni  non permettendomi quindi una scelta razionale , ed allora ho preferito passare palla.

Sono più che sicura che anche per questo artista che vado presto a presentarVi  lascerete parte di Voi, del Vostro vedere e sentire...ma anche qualche emozione.  

Ed è con vero  piacere  che lascio spazio alle opere di 

TITO FORNASIERO


Tito con le sue opere alla mostra del Pomero . Rho. anno 2010 

Scrive TITO FORNASIERO

Sono nato ad Adria, una cittadina del Polesine non lontano dal mare Adriatico, al quale, la leggenda dice, abbia dato il nome.
La mia famiglia si trasferì a Rho (MI) alcuni anni dopo la terribile alluvione del 1951, quando da quelle parti la vita si fece molto dura.
La mia passione per la pittura ha origini piuttosto lontane. E’ stato grazie al mio lavoro, che mi costringeva a lunghi periodi di permanenza all’estero, che, visitando tutte le volte che potevo mostre e musei, mi sono appassionato a questa arte.
Alcuni anni prima di ritirarmi dal lavoro decisi di mettermi alla prova e dopo aver acquistato carta, colori, pennelli e un buon  numero di manuali, cominciai come autodidatta i miei primi approcci con l’acquerello.
Perché scelsi l’acquerello? Fu un caso. Tutto cominciò durante una mostra di pittura dove incontrai gli acquerelli di Oscar Kokoschka, un pittore austriaco dell’inizio del novecento. Trovai i suoi lavori così belli, che lì, davanti a quei fiori, decisi che l’acquerello sarebbe stato il medium con cui iniziare la mia avventura con la pittura.
E cosi fu! Cominciai nel 2003 prima con un corso di disegno artistico, poi come autodidatta ed infine frequentando fino al 2007 i corsi del Maestro Luigi Zucchero e dal 2008, la Scuola di acquerello del Maestro Angelo Gorlini.
L'acquerello è così diventato parte della mia vita. Amo variare soggetto, mi piace sperimentare, cerco di trasmettere le emozioni create dalla magica unione tra l'acqua e il colore.
Devo dire che l’incontro con il Maestro Gorlini è stato per me come scoprire  un nuovo mondo. Il suo approccio alla pittura, che ho condiviso fin dal primo momento, parte dal principio che l’acquerello, proprio grazie alle sue caratteristiche, va affrontato cercando di dipingere in assolutà libertà, senza farsi condizionare più di tanto dal soggetto che ci sta davanti. Il dipinto, più che rappresentare la realtà, deve essere il frutto delle emozioni e del sentire del pittore in quel momento. Dipingere in libertà! Sembra facile, ma credo che sia la cosa più difficile. Imparare a liberarsi dalla tentazione di riprodurre quello che si ha davanti è difficilissimo. Riuscire  ad “interpretare” un soggetto, dipingere le emozioni……non sempre ci riesco purtroppo!
Sono passati sette anni dall’inizio della mia avventura con l’acquerello e so che di strada da percorrere ce n’è sempre tantissima e che non si finisce mai di imparare. Nonostante la brevità della mia carriera artistica, devo dire che le soddisfazioni che mi ha dato l’acquerello sono state davvero molte.
Ho partecipato a diverse mostre collettive e ad alcune personali (o quasi, dato che eravamo in due o tre acquarellisti) il cui esito è stato spesso per me  il migliore riconoscimento della passione e dell’impegno che ho dedicato all’arte della pittura.
Ringrazio già da subito  tutti coloro che leggeranno queste pagine,
Infine desidero ringraziare di cuore Carla Colombo per l’onere e l’impegno che si è presa per organizzare la mia mostra su questo suo bellissimo Blog. 
Questa iniziativa dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, di quanta generosità e amore per la pittura è pieno l’animo di Carla.
---------------


E DOPO QUESTA COMPLETA PRESENTAZIONE ....


Giusto per darvi  un piccolo assaggio di un suo lavoro. Vi propongo una mail art che ricevetti nel 2009 anni e che fa parte della mia collezione privata
Mi ricordo perfettamente ciò che mi scrisse Tito...."Carla mi sono dato da fare per questo lavoro, ma io mi sento più a mio agio nei grandi formati" ..beh...dico io...se qui non è a suo agio..figuriamoci quando Vi farò vedere il resto... 




Interessante vero?

Allora Vi aspetto per ammirare vedere con me le opere proposte di  Tito.