Traduttore

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il marzo 2017 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro
..e per ora mi fermo qui con un caloroso saluto a tutti quanti. Contattatemi come e quando volete: arla_colombo@libero.it

Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

CARLA COLOMBO E LA TERZA EDIZIONE DI “PORTE APERTE” E’ consuetudine che l’artista Carla Colombo ogni due anni (ad anno pari) propone nel contesto del maggio imbersaghese “PORTE APERTE” mostra personale presso il proprio atelier sito a Sabbione di Imbersago,Via Brianza, n. 16 e lo fa anche quest’anno per la terza volta avvalendosi del patrocinio del comune di di Imbersago, la Pro-Loco Imbersago ed Anteas Lecco-Merate. E’ anche Sua consuetudine ospitare opere di altri artisti, in particolari scultori, come è stato per le passate edizioni con le opere di amici, come Antonio Guerra e Giuseppe Laini. Per questa edizione propone le creazioni in legno dell’amico Giuseppe Massironi di Sartirana-Merate. “Sarà anche questa volta una carrellata di cromie – afferma l’artista - eseguite principalmente con la tecnica olio a spatola. I soggetti saranno svariati esposti in questo mio angolo artistico della piccola realtà di paese, ma che è ormai conosciuta in tutte le regione d’Italia ed all’estero, merito soprattutto di internet e delle tante conoscenze in ambito artistico consolidate nel tempo a seguito di collaborazioni artistiche ed eventi che ho organizzato anche nella mia bottega”. Sono felice di avere con me le creazioni in legno dell’amico Giuseppe Massironi di Sartirana che daranno una marcia in più a questa nuova edizione di “Porte aperte” Una nuova personale dunque che manifesterà come sempre tanto entusiasmo nel trasmettere le emozioni che l’artista ci ha da tempo abituati ad ammirare nelle numerose mostre e concorsi alle quali partecipa in Italia ma anche all’estero. Quest’anno infatti, oltre alle varie mostre già effettuate ed in programma, (si possono visualizzare sul sito www.artecarla.it) sarà anche ospite in Belgio a Hainaut presso Le bois due Cazier dal 7 agosto al 9 settembre per un evento internazionale dedicato la tragedia di Marcinelle avvenuto appunto l’8 agosto del 1956 nella miniera di carbone. Impegnata su più fronti è lieta di annunciare anche l’uscita nel mese di dicembre della seconda silloge di poesie “Ogni giorno è un nuovo sole” e nel mese di marzo la silloge “Frammenti emozionali” poesie eseguite a più mani fra le tante conoscenze di facebook nuova esperienza che ha avuto molta partecipazione su web. La mostra resterà aperta ai visitatori con ingresso libero dal 5 al 11 maggio con i seguenti orari: -sabato dall 15 alle 19, domenica dalla 10 alle 12,30 – dalle15 alle19 e tutti i giorni feriali dalle 15,30 alle 18,00. L’atelier comunque è aperto tutto l’anno su appuntamento telefonico al 349 5509930 – carla_colombo@libero.it

martedì 21 settembre 2010

...ED ANCORA : POESIE



Nel ricordare che Carla Castellani omaggerà qualcuno di Voi con il volume
"LA LINGUA CHE CI ACCADE"
nel quale ha collaborato inserendo alcune sue poesie 
continuo la personale della poetessa con
 ANCORA POESIE così definite :


POESIE ALL'ARIA APERTA





MARE D'INVERNO

Un volo alto si perde
e c'è silenzio di gabbiani nel mattino.

Lontano un immobile mare
si fonde e si confonde
in un immobile cielo.

Leggera l'onda lambendo la rena
sommerge impronte di passi
e d'umano passaggio
più traccia non resta.

Una sola grigia pennellata impasta
cielo
mare
spiaggia.

--------

L'opera scelta per illustrare questa poesia, è stata realizzata
ad acquerello, pennarelli e pastelli dall'artista Luigi del Greco
ed è risultata 1° classificata al Concorso di Arte indetto sul sito di Al-bo
avente come tema proprio il testo della poesia di Carla Castellani.
















LA RAGNATELA


Sul melo del giardino

esili filamenti

tesi fra ramo e ramo

a tessere l'agguato

mille perle di brina

stamane han catturato.



In un merletto lieve

di fili di cristallo

la trappola mortale

s'è mutata.

------
Per gentile concessione dell'autrice
l'immagine scelta per illustrare questa  poesia, è intitolata
"Dormono prigionieri di un sogno" ed è stata realizzata dalla fotografa Nina Grioli














dipinto di Van Gogh




LA BARCA

Collana di luci danzanti
si specchia sull'acqua tranquilla
che culla con mano leggera
di madre amorosa e assonnata
lo scafo ormeggiato alla riva.

Gravida è l'aria salmastra
di un denso profumo di pece.
Sciaborda una piccola onda
fra la carena e la sponda
e la barca si dondola lieve
sognando ricami di schiuma
sulla sua coltre profonda.












dipinto di E.Groppi



L'ANGURIA


Intatta

fra i resti del banchetto

sola

una fetta d'anguria

bocca vorace al riso aperta

vermiglia ferita

che nel caldo meriggio

distilla

roseo succo zuccherino.


La polpa quasi sfatta

per estrema dolcezza

assediata è da un caparbio volo

di vespe e calabroni

che alla ridente bocca

alla ferita aperta

vanno a carpire

il dolce della morte.









immagine prelevata da Internet






SERA

Conosco
il respiro profondo del bosco
al calar della sera
quando immerso in liquida luce
d’un tratto sommerso è dall’ombra
che scura invade ogni anfratto
e d’un velo riveste ogni fronda.

Conosco
il languore del cielo
al calar della sera
quando il sole ratto scompare
e dietro le crode a lungo
rimane un bagliore
con toni di rosso e di viola.

Conosco
il fremito arcano che sfiora la valle
al calar della sera
retaggio di arcaici timori
e anch’io creatura di queste montagne
con l’ultimo squarcio di luce
trepida attendo
che la notte mi avvolga.

--------
Opera 1ª classificata
19° Concorso di Poesia inedita - V Sezione
Comune di Faenza
anno 2004







Le immagini inserite sono le stesse che Carla Castellani ha utilizzato per il suo sito.




ALLA PROSSIMA